Marco Belinelli

Marco Belinelli

Guardia

Marco Stefano Belinelli inizia ad appassionarsi di pallacanestro seguendo al campetto di San Giovanni Persiceto, suo paese natale, il fratello maggiore Enrico che gioca nella squadra locale, la Vis Persiceto. Dove finisce anche lui, fino a quando nel 1997 viene notato da Gianni Giardini che lo segnala a Massimiliano Milli, allora allenatore delle squadre giovanili della Virtus Bologna. Reclutato ed allenato da Milli e da Simone Licen, diventa la stellina della squadra della sua categoria, e nel 2001 è Marco Sanguettoli ad occuparsi della sua crescita. Marco migliora a vista d’occhio, a 15 anni inizxia ad allenarsi anche con la prima squadra, a contatto con Manuel Ginobili che diventerà il suo punto di riferimento, e che ritroverà ai san Antonio spurs, nel pianeta Nba.
Il debutto in Serie A arriva nella stagione 2002-2003, e Marco non ha ancora compiuto diciassette anni. Alla fine della stagione avrà collezionato 22 presenze a roster. Ma quell’estate è anche la più drammatica nella storia della Virtus, che rischia la sparizione prima di essere salvata da Claudio Sabatini. Belinelli emigra sull’altra sponda di Basket City, alla Fortitudo dove resterà quattro anni. Poi l’addio al basket italiano, chiamato nel grande mondo Nba al draft 2007 come diciottesima scelta assoluta. Giocherà nei Golden State Warriors e nei Toronto Raptors, nei New Orleans Hornets e nei Chicago Bulls, prima di approdare ai San Antonio Spurs dove diventerà il primo italiano a conquistrare l’anello, il 15 giugno 2014. Successivamente ha giocato nei Sacramento Kings ed oggi veste i colori dei Charlotte Hornets.

MARCO BELINELLI è nato a San Giovanni Persiceto il 25 marzo 1986. Cresciuto nelle giovanili della Virtus, in carriera ha vinto il titolo Nba con i San Antonio Spurs nel 2014, uno scudetto in Italia con la Fortitudo (2005) e una Supercoppa Italiana. In Nazionale dal 2006, ha vinto l’NBA Three-point Shootout nel 2014, il Premio Reverberi 2006. La città di Bologna gli ha assegnato il Nettuno d’Oro, massima onorificenza cittadina, nel 2014.