Prossima PartitaBertram Derthona Tortona vs Banco di Sardegna Sassari/28 Set 2022iten

Preseason Trofeo Lovari | Virtus Segafredo Bologna vs Bertram Yachts Dertona Tortona: 76 – 83

Lucca, 16 settembre –

 

Virtus Segafredo Bologna vs Bertram Yachts Dertona Tortona: 76 – 83
(Q1 12 – 19; Q2 32 – 34; Q3 59 – 56; Q4 73 – 73)

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 10, Belinelli 14, Bako 2, Ruzzier 5, Jaiteh 5, Faldini ne, Lundberg 14, Menalo 2, Mickey 8, Camara, Weems 7, Ojeleye 9.
Coach: Diana

Bertram Yachts Dertona Tortona: Christon 15, Errica ne, Candi 6, Tandia ne, Filloy, Severini 8, Harper 18, Daum 22, Cain 10, Radosevic 4, Filoni. 
Coach: Ramondino

Arbitri: Lo Guzzo, Marziali, Grigioni.

 

La cronaca del match.

Seconda semifinale del Torneo Lovari, a Lucca le V Nere sono attese dalla sfida con Tortona, re-make della semifinale scudetto della passata stagione. Out Hackett, Shengelia, Teodosic e Abass per la Virtus Segafredo.

Dopo una partenza con il freno a mano tirato, la Virtus trova i primi punti con la coppia francese Jaiteh – Cordinier  (6-8), la squadra di Coach Ramondino prova a prendere di nuovo il vantaggio toccando anche il +8 a meno di 3′ dalla prima sirena (6-14). Primi punti da neo giocatore virtussino anche per Bako che dalla lunetta fa 2/2. Tortona tocca il +11 prima che il capitano delle V Nere trovi la tripla dall’angolo e Weems piazzi la schiacciata del -7 Bologna; 12-19 Dertona dopo i primi 10′ di gioco. Secondo quarto più equilibrato che vede la Virtus portarsi a due possessi di svantaggio con Cordinier a 5′ abbondanti dalla seconda sirena (20-26), reazione della Segafredo che, con Menalo e Mickey in penetrazione e Ruzzier da tre, si riporta a -4. La squadra di Coach Diana chiude l’area, in attacco la palla gira con più fluidità e  la gara torna in parità (30-30), Filloy e compagni provano a rimettere la testa in avanti ma Mickey trova la tripla proprio sulla sirena che fissa il punteggio sul 32 a 34. Inizio di terzo quarto frizzante, si sbloccano le percentuali da tre per entrambe le squadra, l’esterno francese virtussino è reattivo, una vera e propria spina nel fianco della difesa piemontese, Christon sbaglia i liberi a disposizione e ancora una volta Cordinier trova la penetrazione vincente che riporta a -1 la Segafredo a 4′ abbondanti dalla trza sirena (45-46). Negli ultimi minuti del terzo quarto  Ojeleye sale in cattedra, difende e segna, si porta in lunetta e non sbaglia, 2/2 per il +1. “Schema” Jaiteh-Ojeleye, il lungo lancia la palla a 7” dalla fine, tabella che funge da assist e schiacciata vincente del numero 37 virtussino che chiude i conti dopo 30′ di gioco, 59 a 56. Le V Nere provano ad imporre l’accellerata decisiva, ma Filloy e compagni rimangono a contatto della Segafredo quando mancano 4′ al termine (67-65), scintille in campo per un contatto dubbio tra Cordinier e Harper, pareggio piemontese e nuovo +3 firmato Lundberg dall’angolo (70-67). Tripla di Severini, tripla di Belinelli, tripla di Daum quando scatta l’ultimo minuto di gioco e le squadre sono ancora in parità, 73 a 73 overtime. Questa volta è Tortona a passare in vantaggio, Ruzzier accorcia ma Cain trova la soluzione dall’arco che vale il nuovo +3 (76-79), la Virtus prova a reagire ma non c’è più tempo perchè la Bertram allunga e vince con il punteggio di 76 a 83. Domani, sabato 17 settembre, finale 3°/4° posto con Brescia.