Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs FC Barcelona/9 Feb 2023iten

LBA, 8^giornata | Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi: 98 – 68

Bologna, 27 novembre –

 

Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi: 98 – 68
(1q 32 – 19; 2q 50 – 38; 3q 79 – 50)

 

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 11, Mannion 15, Belinelli 16, Pajola, Bako 6, Jaiteh 5, Lundberg 11, Martini, Hackett 2, Mickey 10, Camara 7, Weems 15
All: Scariolo

Happy Casa Brindisi: Burnell 10, Reed 7, Bowman 11, Fusco, Mascolo 8, Bocevski, Mezzanotte 5, Riismaa 12, Bayehe 4, Perkins 8, Dixson 3
All: Vitucci

 

In occasione dell’ottava giornata di campionato, la Virtus Segafredo Bologna ospita l’Happy Casa Brindisi al Paladozza.
Inizio promettente dei bianconeri con Mannion in penetrazione e Weems preciso da tre. Risponde Bowman in allontanamento, ma neanche il tempo di festeggiare per Brindisi che la Segafredo piazza il primo allungo: prima Mickey e poi ancora una volta Weems portano i bianconeri sul punteggio di 11-4. Brindisi ha però il merito di rientrare in partita e ricucire in parte il gap, portandosi sino al -4, chiudendo però il parziale sotto nel punteggio, dopo allungo Virtus, sul 32 – 19. Nel secondo parziale la Segafredo continua a produrre gioco e allunga ulteriormente, guidata sempre da un Weems ispirato, autore di 13 punti in circa 8 minuti di gioco. La Segafredo rimane sempre padrona del gioco man mano che i minuti passano con un buon contributo dalla panchina, tra cui spiccano i 9 punti di Belinelli, per un bottino sicuro con cui andare all’intervallo che si chiude sul 50-38.
Con l’inizio del secondo tempo la Virtus trova in Mannion la valvola di sfogo delle proprie giocate con il play della nazionale che segna due canestri importantissimi che contribuiscono ad aumentare il gap grazie alle sue invenzioni personali. La difesa 2-3 impostata da Brindisi non riesce ad arginare in modo sufficiente le folate offensive dei bianconeri che trovano sempre in Mannion la principale arma, ben supportato da un Lundberg da 9 punti e un Belinelli sempre nel vivo del gioco. Anche la difesa delle V nere mette in estrema difficoltà gli ospiti che trovano sempre enormi difficoltà ogni volta che superano la metà campo difensiva, costretti a tiri difficili. La Segafredo mette definitivamente in ghiaccio la gara già nel terzo parziale che si chiude con il punteggio di 79-50. Il quarto parziale diventa una formalità per le V nere che continuano ad esprimere il proprio gioco con Brindisi che ormai ha tirato i remi in barca. La partita finisce dunque sul punteggio di 98-68.