iten

LBA, 17^ giornata | Happy Casa Brindisi vs Virtus Segafredo Bologna: 76 – 83

Brindisi, 23 gennaio –

 

Happy Casa Brindisi vs Virtus Segafredo Bologna: 76-83
(Q1 16-19; Q2 39-36; Q3 48-62)

Happy Casa Brindisi: Adrian 4; Perkins J. 18; Antonaci NE; Fusco NE; Visconti 9; Gaspardo 6; Ulaneo NE; Redivo 6; Clark; Chappell 16; Udom 6; Perkins N. 11. 
Coach: Vitucci

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori; Cordinier 14; Belinelli 12; Pajola 6; Alibegovic 13; Ruzzier; Jaiteh 9; Alexander; Ceron NE; Barbieri NE; Sampson 13; Weems 16.
Coach: Scariolo

Arbitri: PATERNICO’, QUARTA, VALZANI.

 

Prima gara del girone di ritorno del Campionato di Serie A, la Virtus è attesa nella sfida in trasferta contro l’Happy Casa Brindisi. Out Mannion, per positività al Covid-19, Coach Scariolo schieran in quintetto Pajola, Cordinier, Weems, Alibegovic e Sampson, ed è proprio la guardia francese ha condurre le prime azioni in attacco che danno il primo vantaggio alla Segafredo, mentre Weems e Pajola fanno la voce grossa nel pitturato bianconero: 6 a 0 Virtus dopo 4′ dalla palla a due. Reazione di Brindisi che trova con Visconti  prima il gioco da 4 punti e poi il pareggio di Adrian, Cordinier segna da due e Josh Perkins fa 2/2 ai liberi, di nuovo parità, 8 a 8. Primi cambi per entrambe le squadre in una partita in cui regna l’equilibrio, Belinelli esce dai blocchi e rilascia la tripla del +3 virtussino alla prima sirena, 16 a 19 dopo i primi 10′ di gioco. La squadra di Vitucci prova rimontare, ma Belinelli e Sampson allungano a +6 le lunghezze di distanza dall’Happy Casa (18-24), parziale di 5 a 0 per i padroni di casa prima che il capitano virtussino mandi a canestro Pajola, e Sampson insieme a Cordinier infilino i canestri del +6 che obbligano la panchina pugliese a chiamare time out, 25 a 31 Bologna. Partita che rimane tosta e viva con J. Perkins e Chappell che rimettono tutto in discussione grazie alle conclusioni dall’arco, N. Perkins dalla lunetta fa 2/2 che vale il -1 sulla Segafredo; Gaspardo mette il tiro del sorpasso e Redivo segna il +3 proprio sulla seconda sirena. Dopo 20′ di gioco Brindisi conduce la gara con il punteggio di 39 a 36.

Virtus che inizia il terzo periodo manovrando bene la palla e conquistando rimbalzi in difesa, Sampson e Weems riportano a +1 i loro compagni; tripla di Alibegovic, penetrazione vincente di Pajola e altra tripla di Weems che vale il +5 al PalaPentassuglia (43-48).  La Virtus è concentrata nonostante Brindisi non voglia arrestare i propri attacchi, altra tripla a segno di Alibegovic che costringe la panchina bianco azzurra a chiamare il time out a meno di 5′ dalla terza sirena; Jaiteh segna con regolarità, Alibegovic si sblocca definitivamente e la Segafredo ora prova ad andare in fuga portandosi sul +14 (45-59). Tessitori pesca Cordinier dall’angolo che trova la tripla mentre Brindisi non riesce a reagire, sirena sul punteggio di 48 a 62. Penetrazione vincente di Jaiteh e risposta immediata da tre punti di Visconti, altra risposta da due punti del centro francese, prima che salga in cattedra Chappell che a suon di triple riporta a -7 i suoi compagni di squadra. Penetrazione e apoggio vincente di Visconti, altra tripla di J. Perkins che vale il -2 pugliese (64-66). Udom spara la tripla del vantaggio e il PalaPentassuglia diventa una bolgia, Pajola spezza gli attacchi avversari, 0/4 ai liberi da parte di Adrian e Udom, sorpasso Weems e controsorpasso di Chappell, partita che non sembra finire mai. Sampson e Weems, che legge benissimo la situazione in attacco, rispondono presente, Cordinier mette la tripla del +4 a meno di 1′ di gioco (73-77). Weems, pescato dai suoi tutto solo dall’arco,  segna la tripla del definitivo K.O., Belinelli mette i liberi della staffa e la Virtus vince in trasferta con il punteggio di 76 a 83.