iten

LBA, 14^ giornata | Virtus Segafredo Bologna vs Nutribullet Basket Treviso 84-66

Bologna, 14 gennaio –

 

Virtus Segafredo Bologna-Nutribullet Basket Treviso 84-66
(Q1 29-13; Q2 45-25; Q3 66-40)

VIRTUS:Tessitori 2; Cordinier 7; Mannion 4; Belinelli 17; Pajola 0; Alibegovic 15; Ruzzier 5; Jaiteh 12; Alexander 2; Ceron 2; Sampson 2; Weems 16.
Coach Scariolo

TREVISO: Jurkatamm 2; Russell 9; Akele 7; Ronca NE; Bortolani 15; Imbrò 14; Chillo 2; Sims 8; Sokoloswki NE; Dimsa 7; Jones 2
Coach: Menetti

Arbitri: Lo Guzzo, Paglialunga, Boninsegna.

 

Ultima gara del girone di andata del Campionato di Serie A 21/22, alla Segafredo Arena va in scena il recupero del 14° turno, ospite di giornata la Nutribullet Basket Treviso. Virtus che parte subito forte e concentrata, Alibegovic e Weems piazzano il break che vale l’8 a 0 per le V Nere, mentre Treviso impiega più del dovuto per trovare i primi punti di giornata; il numero 34 segna dall’arco, Alibegovic schiaccia indisturbato permettendo ai suoi compagni di aumentare il vantaggio sulla squadra veneta. Quando mancano poco meno di 4′ alla prima sirena la Segaredo è in pieno controllo della gara, si porta sul +15 (19-4 ) e il pubblico applaude soddisfatto, mentre Coach Menetti è costretto ad interrompere per la seconda volta il gioco. Imbrò e compagni provano a recuperare ma Cordinier e Mannion fermano ogni velleità di rimonta, Belinelli non sbaglia dalla lunetta e Jaiteh chiude il primo quarto andando a canestro, 29 a 13 dopo 10′ di gioco. La difesa bianconera tiene a bada i propri avversari, Cordinier continua a segnare, Mannion fa girare bene la palla e il capitano dalla lunetta fa 2/2 e poi con la tripla porta sul +21 Bologna (39-18); Weems prima trova Alexander con un passaggio dietro la testa e poi stoppa l’azione in attacco successiva, primi 20′ di gioco che hanno un solo padrone e colore, quello bianconero, si rientra negli spogliatoi sul punteggio di 45 a 25. Inizio secondo tempo che vede Alibegovic e Sampson tra i principali protagonisti, i due lunghi fanno la voce grossa su entrambi i lati del campo, Treviso non riesce ancora ad entrare in partita e a placare lo strapotere muscolare emiliano, Ruzzier mette la tripla dall’angolo che permette di toccare il +26 a 4′ dalla terza sirena. Jaiteh e  Alibegovic segnano con continuità, la Nutribullet si aggrappa all’ex di giornata Imbrò, ma è troppo poco per poter impensieri i campioni d’Italia in carica, terza sirena che suona sul punteggio di 66 a 40 per la Segafredo. Gli ultimi 10′ di gioco non rivelano particolari soprese, Belinelli segna con contuinità, Jaiteh sotto canestro è quasi sempre una certezza, la gara si avvia verso la sua naturale conclusione, il pubblico applaude divertito, incita le V Nere e si gode la terza vittoria consecutiva per la squadra di Coach Scariolo. Nel finale c’è spazio anche per Ceron, alla Segafredo Arena finisce 84-66.