iten

7DAYS EuroCup, 11^ giornata | Il focus sui nostri avversari

Bologna, 24 gennaio –

 

A tredici giorni dall’ultimo rimbalzo del pallone contro Bourg, la Segafredo corsara a Brindisi ritrova l’Eurocup, araba fenice da inseguire in Germania. Alla Ratiopharm Arena di Ulma (a porte chiuse come da protocollo Covid) l’attende un avversario che, dopo le strette sconfitte con Bursa e Valencia, ha rimescolato le cose nel Gruppo B col clamoroso blitz (68-89) sul Buducnost a Podgorica. Segnati i primi 7 punti della partita, Ulma non si è più voltata indietro cogliendo il terzo scalpo esterno, utile a riportare in parità il proprio cammino di coppa (5-5).

Al giro di boa si fonde così dolce ed amaro in un tipico sapore di chi vuole entrare nei playoff, all’epilogo di una mezza Eurocup che le ha dato tanto, ma ancora non s’è decisa a darle tutto. In Montenegro han guidato Semaj Christon (18 punti, 6 assist), Felicio Cristiano (17 punti, 10 rimbalzi), Jaron Blossomgame (14 punti, 9 rimbalzi, 2 recuperi) e Karim Jallow (11), il quale ha confermato la forma crescente delle ultime uscite. La squadra ha un pugno forte da lontano (38,3% nelle triple, quarta), va poco in lunetta (18,1 decima) ma lo fa bene (82,3% seconda) anche se perde più palloni di tutti (16,3 ventesima). In coppa continua ad affilare le sue armi con i punti di Christon (17,2) e i rimbalzi di Blossomgame e Felicio (7,4 e 7,2). Decisamente più brillante il cammino di Bundesliga, terza, ma Bonn seconda ha una gara in più: chiudendo i corridoi in difesa e lanciando spallate in attacco, contro Chemnitz coach Tyron McCoy ha festeggiato il suo terzo successo da capo allenatore dopo la positività di Jaka Lakovic (out anche il veterano Per Günther). Il 53% da tre è stato il solito fortino amico, corroborato tra l’altro da ben 17 tentativi.