iten

7DAYS EuroCup, Finale | Il focus sui nostri avversari

Bologna, 10 maggio –

 

Dusan Alimpijevic, fresco di nomina di coach dell’anno in EuroCup, guiderà il suo Bursaspor alla finale della Segafredo Arena. La squadra turca è stata una delle ultime squadre a qualificarsi per i playoff, settima nel Gruppo B con un record di 8-10, arrivandoci tuttavia con slancio vincendo quattro delle ultime cinque di regular season. Raggiunti i playoff, la squadra aveva già ottenuto il miglior risultato della storia del club, alla sola seconda apparizione in EuroCup. Un crescendo esplosivo tutto in viaggio, dagli ottavi di finale alla Stark Arena sul favorito Partizan, passando dai quarti di finale alla Stozice su Ljubljana, con cui aveva portato a nove la serie di vittorie consecutive della squadra con quell’83-85​ tardivamente ribaltato da Jacob Pullen. Ennesima impresa che è valsa alla squadra il soprannome di “Pitbull” coniato per l’occasione da John Holland.

Poi appunto la decima, l’ultimo blitz di Andorra, con protagonista il centro Kevarrius Hayes, MVP delle semifinali. In doppia doppia (11 punti + 16 rimbalzi) l’ultima sua gara gli è valsa svariati primati: i 12 rimbalzi difensivi quale nuovo record di EuroCup per una semifinale o finale, mentre le 16 carambole totali sono state le seconde nella storia delle semifinali. Tra l’altro senza sbavature, con 5 su 5 su due e 1 su 1 a cronometro fermo, segnando quel 27 di valutazione ad oggi il più alto per squadre vincitrici in semifinale. Alla Segafredo Arena troveranno spazio 3 protagonisti nominati nel “All-EuroCup first team”: per la Virtus Teodosic e Jaiteh, per Bursa Needham. Nell’ultima uscita infine, il successo di sabato (85-82) sul Gaziantep è valso ai turchi la conferma della ottava piazza in BSL.