Carl Viktor Gaddefors

Carl Viktor Gaddefors

Ala piccola

Nato a Ostersund, in Svezia, l’8 ottobre 1992, si mette in luce nel campionato svedese con l’Uppsala, dove gioca già nel gruppo della prima squadra dal 2008 al 2009. La Virtus lo mette sotto contratto nell’estate del 2010, e durante la prima stagione bolognese, pur aggregato spesso alla prima squadra, si mette in luce nel settore giovanile, partecipando al campionato in cui è impegnata la formazione Under 19. Tre-quattro di talento, 201 centimetri di altezza, così al suo arrivo viene descritto dalla stampa locale: “Gaddefors è una guardia-ala con punti nelle mani di quasi duecento centimetri. Ha vinto il premio come miglior giocatore alla Coppa della Lega Baltica ed è il miglior diciottenne del suo paese”. Il debutto in Serie A arriva alla 12° giornata del girone d’andata, quando firma 5 punti contro il Montepaschi Siena. L’ano successivo la Virtus lo gira in prestito alla Sidigas Avellino, dove gioca 32 partite da titolare a 6.3 punti di media. Quanto basta per rientrare a Bologna, dove rimane per altre due stagioni (5.6 punti di media nel 2012-2013, 6.8 l’anno successivo). Svincolato nell’agosto 2014, passa alla Pallacanestro antovana, in Serie A2, e nel 2015 alla Juvecaserta. Con la Nazionale svedese ha fatto tutta la trafila delle rappresentative giovanili, arrivando fino alla prima squadra.