Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Happy Casa Brindisi/14 Dic 2019/Virtus Segafredo Arena

Virtus Segafredo – Akronos Moncalieri: 66 – 70

Bologna, 10 settembre –

Virtus Segafredo – Akronos Moncalieri: 66 – 70

(Q1 20 – 16 / Q2 35 – 33 / Q3 50 – 47)

 

Virtus Segafredo: D’Alie 10, Begic 18, Tassinari 10, Salvadores 9, Tava , Cabrini 3, Tartarini , Martines 4, Rosier 12, Cordisco , Varini
Coach: Giancarlo Giroldi

Akronos Moncalieri: Conte 14, Cordola 17, Berrad, Domizi , Reggiani 4, Penz 5, Katshin 1, Bosco , Giacomelli , Trucco 8, Grigolet 21
Coach: Terzolo

Primo Tempo. D’alie, Rosier, Tassinari, Salvadores e Begic, questo il quintetto scelto da Coach Giroldi per la prima uscita storica della formazione femminile di Virtus Segafredo. Il primo canestro della nuova stagione bianco nera viene messo a segno dal neo acquisto spagnolo Salvadores, pronti via e Vu nere avanti. Rosier e  Begic sono implacabili nella fase di attacco, ma Moncalieri non si lascia intimidire. Rapidi azioni e cambi di fronte rendono il match piacevole e combattuto. Dopo 5 minuti di gara, il punteggio è di 11-6 per la Vu Nera. Primi cambi per Coach Giroldi, debutto per Simona Cordisco e Giovanna Martines, cambi utili per rifiatare e mettere minuti nelle gambe. Tassinari guida la squadra e trova punti (14 – 8), mentre D’alie è veloce e sotto canestro non ha paura. Salvadores, con un’azione in penetrazione entra nel pitturato e prende un fallo, ma ai liberi fa 1 su 2. A due minuti dalla fine del primo quarto, il punteggio è di 16 a 8 per la Virtus. + 8  e Time out chiesto da Moncalieri. Rosier si costruisce da sola un canestro, ma 2 triple delle piemontesi  accorciano il vantaggio. Sirena e primo quarto che termina 20 – 16.
Il secondo quarto si apre con un tiro da 3 di Tassinari, ma le avversarie recuperano energie e monetizzano i loro attacchi; le Vu Nere soffrono e con 2 triple di fila, passano in svantaggio, 25  a 27.  Cabrini sale in cattedra, palleggio, stop e tiro e retina che si gonfia, 3 punti. Poco più tardi è D’Alie a trovare un altro tiro da 3 punti. 31 a 31 e partita in perfetto in equilibrio. Poco più tardi è’ Martines a rompere l’equilibrio e a portare in vantaggio le sue compagne, 33 a 31, ma, complice un fallo in difesa, Moncalieri trova il pari facendo 2 su 2 ai liberi. Di nuovo parità ad un minuto dalla fine del primo tempo. D’Alie recupera un pallone pericolosissimo in difesa, scappa dalla propria avversaria e lancia per Begic, che sotto canestro trova un fallo prezioso. La Croata è fredda e non sbaglia: 35 a 33, sirena e vantaggio Segafredo

Secondo Tempo. Pronti, via e Moncalieri passa in vantaggio, in difesa i rimbalzi sono tutti della formazione ospite: 35 a 40. D’Alie non ci sta, legge bene l’azione, recupera un pallone e parte in contropiede, 2 punti. Fase molto delicata della partita. Un passaggio no-look di Salvadores, trova la difesa di Moncalieri spiazzata, ma Rosier viene fermata con le cattive. Dai liberi non sbaglia e fa bottino pieno. Le Vu Nere ritrovano fiducia e coraggio. Dopo 5 minuti tornano in vantaggio, 43 a 40. Altra giocata di Salvadores, finta e appoggio al tabellone. Il CSB apprezza la giocata, la Segafredo riprende il controllo del Match, 46 a 42. Penz dall’arco trova 3 punti, e poco dopo un canestro da 2. Punteggio di nuovo in parità ad un minuto dalla fine. Le due squadre si battono punto a punto, Rosier subisce fallo, concretizza un tiro libero proprio prima della sirena: 50 a 47.
Ultimo quarto di questa storica prima amichevole, che si apre con un 9 a 2 per la Segafredo. + 10 per la formazione di casa. La stanchezza inizia a farsi sentire, Moncalieri recupera e torna a farsi sentire prepotentemente, a 5 minuti dalla fine, il punteggio è di 59 a 54. Le Vu Nere faticano a concretizzare la mole di lavoro in attacco, fase molto contratta della partita, le 2 squadre combattono su ogni pallone, ma Tassinari rompe l’equilibrio e trova 2 punti preziosissimi utili a mantenere a debita distanza le avversarie. Ma la partita non è ancora finita, e ad un minuto dalla fine il risultato è più che mai in bilico, 64 a 63 Virtus, e time out chiesto dalla formazione piemontese. Vantaggio Moncalieri, 64 a 66, Tassinari penetra in area, trova il fallo e dai liberi non sbaglia, 66 a 66. Moncalieri riparte, gestisce e punisce le Vu Nere; a 15 secondi dalla fine, le virtussine sono costrette a rincorrere, 66 a 70. Non c’è più tempo, sirena e partita che va in archivio.

 

Queste le parole di Coach Giroldi a fine gara: “E’ stato un test importante, utile, contro una squadra ben organizzata con dichiarate ambizioni di promozione in A1. Molte ragazze si sono aggiunte da poco, Begic è arrivata poche ore fa e altre (Williams e Tava, ndr) saranno disponibili nei prossimi giorni. Era importante iniziare a giocare tutte insieme, acquisire il ritmo partita e conoscerci. Ora siamo partiti, la nostra stagione inizia da qui. Continueremo a lavorare per acquisire giorno dopo giorno, intensità, velocità, meccanismi e tempi di gioco.”