Un Natale al Museo, per respirare la storia

“Natale al Museo”, ovvero un breve viaggio nella storia della Virtus. Con la squadra che è tornata in campo alla Unipol, si sono riaccese anche le luci dello splendido Museo Virtus, che raccoglie l’iconografia bianconera insieme a tanti cimeli di un lungo viaggio dentro la gloria del basket. Ieri pomeriggio, prima della partita contro Reggio Emilia. Una sessantina di partner di Virtus Pallacanestro hanno vissuto un’esperienza indimenticabile. Guidati su un percorso che ha tratteggiato alcune tappe fondamentali della vita bianconera, presentate da Marco Tarozzi, responsabile della comunicazione bianconera, hanno trovato lungo la strada ad attenderli compagni di viaggio speciali: Achille Canna, bandiera del basket della Sala Borsa, personaggio da Hall of Fame del basket italiano e per anni massimo dirigente della V nera, e Alessandro Abbio, che con la V nera sul petto ha vinto 3 scudetti, 4 coppe Italia, una Supercoppa e due volte, nel 1998 e nel 2001, è salito sul trono d’Europa. Quaranta minuti di parole in libertà, nate da un progetto di Alberto Mularoni dell’ufficio marketing e sviluppato da Marco Tarozzi, impreziosite dal saluto finale di Alberto Bucci, presidente di Virtus Pallacanestro, che ha ringraziato i partecipanti ribadendo che insieme, davanti a queste pagine di storia, si cementa il senso di “famiglia bianconera”.