Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Banco di Sardegna Sassari/6 Dic 2020

Lignano BH Cup 2019: Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi: 78 – 85

Lignano Sabbiadoro, 30 agosto

Virtus Segafredo Bologna – Happy Casa Brindisi: 78 – 85

(Q1 24-16/ Q2 43-46/ Q3 60-67)

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 21, Pajola , Baldi Rossi 9, Markovic, Radic 4, Peterson, Paunic, Cournooh 6, Hunter 5, Weems 12, Gamble 21
Coach:
Goran Bjedov

Happy Casa Brindisi: Banks 14, Brown 17, Kelvin Martin 6, Iannuzzi 2, Gaspardo 8, Campogrande 9, Thompson 18, Cattapan 2, Stone 7, Ikangi 2
Coach: Francesco Vitucci

Arbitri: Wassermann, Boscolo, Andretta

Seconda amichevole stagionale per i nostri ragazzi che al Palazzo dello Sport di Lignano hanno affrontato la formazione pugliese dell’Happy Casa Brindisi.

Primo tempo: Il quintetto iniziale è composto da Gaines, Baldi Rossi, Hunter, Weems, Markovic, queste le scelte di Coach Bjedov.
Buon inizio delle Vu nere che si portano sul 9-3 dopo pochi minuti . Ottima l’esecuzione al tiro di Baldi Rossi, Weems e Hunter. Complici alcune imprecisioni sotto canestro di Brindisi, la Virtus appare in pieno controllo del match. Entra Gamble, e subito si fa vedere con una bella azione in percussione, conquistando così 2 tiri liberi e siglando il suo primo canestro con la maglia delle Vu nere.
Markovic continua a dare indicazioni ai compagni, un leader dentro e fuori dal parquet; i rimbalzi difensivi sono quasi tutti della Virtus e Gamble sotto canestro è devastante. Brindisi è costretta a spendere molti falli per contrastare la forza fisica di Julian.
E così, tra un tiro libero e un azione corale ben orchestrata dalla Virtus, il primo quarto termina con un canestro di Gaines proprio sulla prima serena: 24 a 16
Baldi rossi, Gaines, Radic, Paunic, Markovic iniziano il secondo quarto. Brindisi, sotto di 8, inizia forte, complice anche il caldo e il dispendio di energia dei nostri ragazzi. Baldi Rossi con 2 tiri liberi risponde a Thompson. Tuttavia,  le Vu Nere sono costrette a spendere molti falli per fermare le azioni di ripartenza dell’Happy Casa Brindisi. Coach Bjedov capisce il momento della partita e chiede il primo time-out della gara, utile per rifiatare e dare indicazioni ai suoi giocatori. 29 a 26 per Brindisi. Weems  e Gaines accorciano il punteggio portando il punteggio 3o a 33. Altro Time-out, il caldo del Palazzetto non permette di ragionare, ma i bianconeri sembrano ritrovare energia, trascinati d Gaines, che con un tiro libero porta i suoi compagni a -2.
Altra girandola di cambi, entrano Gamble e Cournooh. A 2 minuti dalla fine il risultato è 37 a 40 per Brindisi. Gamble sotto canestro è inarrestabile, ma in difesa paghiamo qualche errore di troppo. Weems mette una tripla ad un minuto dalla fine, mentre Cournooh, con 2 tiri liberi segnati, porta la sua squadra sul punteggio di 43 a a 46. Sirena e intervallo lungo.

Secondo Tempo: Il secondo tempo inizia con Baldi Rossi, Gamble, Gaines, Weems e Markovic in regia. Baldi Rossi e Gamble si trovano a meraviglia, 45 a 46. Markovic gestisce e fa ragionare la squadra, Weems, con un’ottima azione in penetrazione, fissa il punteggio sul 47 a 46 per la Virtus. Il terzo quarto è molto combattuto e le squadre si battono punto a punto; a 6 minuti dalla fine, il risultato è in parità 52 a 52. Brindisi però si organizza e dopo pochi minuti i bianco neri sono costretti a rincorrere i propri avversari. Altro time-out chiesto da Coach Bjedov. Fatichiamo a trovare spazi, e paghiamo qualche errore di troppo al tiro, i Bianco azzurri conducono la gara e trovano canestri fino adesso insperati. A 3 minuti dalla fine, la difesa di Brindisi è costretta a ricorrere ai falli per fermare Gaines che segna ed accorcia, ma non basta, 58 a 65 per l’Happy Casa. La squadra deve mettere minuti nelle gambe, e Coach Bjedov inserisce Pajola e Radic, il quale segna un bel canestro con un ottimo terzo tempo. Nell’azione successiva, non riesce il Tap in vincente del nostro numero 11. Sirena e Riposo. Virtus Bologna 60, Brindisi 67.
Inizia l’ultimo quarto, la nostra panchina spinge i ragazzi in campo, il momento è buono e Radic fa 1 su 2 ai liberi.
Ma complice qualche ripartenza errata e qualche fallo di troppo il risultato non cambia. Time-out chiamato dalla panchina della Virtus Segafredo a 7 minuti dalla fine della gara. Brindisi gestisce e si porta a +9. Banks e Brown sono scatenati, ma Gamble non è da meno: si libera di 2 avversari e trova un canestro di forza e potenza. Brindisi però gestisce, segna e allunga ulteriormente a +10 a 2 minuti dalla fine. Gaines trova la seconda tripla di giornata, prima dell’ultima sirena, ma non basta. Finisce così la prima semifinale del Torneo di Lignano.