it

LBA, 18° giornata: Vanoli Basket Cremona vs Virtus Segafredo Bologna: 75 – 88

Cremona, 30 gennaio –

 

Vanoli Basket Cremona vs Virtus Segafredo Bologna: 75 – 88
(Q1 23 – 25; Q2 35 – 42; Q3 51 – 61)

Vanoli Basket Cremona: TJ Williams NE; Trunic; Gallo; J. Williams 17; Poeta 13; Mian 9; Lee 8; Cournooh 7; Hommes 11; Palmi 10; Donda.
Coach: Galbiati

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 3; Deri; Belinelli 17; Alibegovic; Markovic 6; Ricci 7; Adams 5; Hunter 28; Weems 12; Teodosic 2; Gamble 6; Abass 2.
Coach: Djordjevic

Arbitri: Tolga SAHIN, Andrea BONGIORNI, Martino GALASSO.

La partita.

Terza giornata di ritorno, la Virtus affronta al PalaRadi la Vanoli Basket Cremona, Markovic, Belinelli, Weems, Ricci e Gamble il quintetto schierato da Coach Djordjevic. Gamble apre le danze, si libera dalla marcatura e schiaccia i primi due punti dell’incontro. Williams accorcia le distanze sfruttando i liberi a disposizione (1/2), mentre poco dopo penetra nel pitturato e registra il primo vantaggio dei padroni di casa, 3-2 dopo 2′ dalla palla a due. Ricci segna, Cournooh risponde. La Virtus sfrutta molto bene le ripartenze a suo favore e sotto canestro fa valere la propria fisicità, break di 6 a 0 per la Segafredo. Cremona trova i primi tre punti dall’arco, Weems segna allo stesso modo e mantiene intatto il vantaggio a afavore dei suoi compagni (8-14). 1/2 ai liberi per la Vanoli a cui seguono i 5 punti di Poeta che riportano in parità la gara. 14 a 14 dopo 6′, Coach Djordjevic chiama il primo time out della gara. Tessitori raccoglie l’invito sotto le plance e segna, subisce il fallo e concretizza il gioco da tre punti. Pareggio immediato dei padroni di casa. Belinelli trova i tre punti dall’arco e Weems in difesa chiude lo spazio a Williams. Lee corregge in rete il tentativo d’attacco per il -1, ma Belinelli dalla lunetta è glaciale e non sbaglia, 3/3 per la guardia bianconera che porta la Virtus sul +4 a 48” dalla prima sirena. Schiacciata di Lee, risposta immediata di Abass che prende il rimbalzo ed infila in rete. L’ultimo canestro è dell’ex Poeta che fissa il punteggio sul 23 a 25 per la Segafredo. Lee fa 1/2 dalla lunetta, Cournooh penetra in area e segna il controsorpasso della Vanoli. Cremona attacca e ancora una volta con Lee si porta in area e segna dalla lunetta (1/2). Poeta disegna la parabola per Lee che schiaccia a canestro. Entrano Teodosic e Belinelli ed immediatamente il gap viene recuperato. Appoggio di Belinelli e penetrazione di Hunter per il 29 – 29, time out chiamato da Cremona. Assist di Teodosic per il canestro di Weems che poco dopo mette la tripla dall’arco. La panchina di Cremona è costretta ad interrompere il gioco. 29 a 33 a 4′ circa dall’intervallo lungo. 1/2 di Hunter ai liberi, tripla di Belinelli e la Virtus questa volta scappa con il punteggio; 12 a 0 di parziale per la Segafredo, 29 a 37 Bologna. Hommes dalla lunetta prova a fermare la corsa delle V Nere portando la Vanoli sul -5. Teodosic in penetrazione resiste alla difesa cremonese ed appoggia al ferro, ma i padroni di casa trovano il tiro da tre punti a 34” dalla seconda sirena. 35 a 39 il punteggio quando Coach Djordjevic chiama il time out. Scarico di Hunter per Markovic che dall’angolo trova il +7. L’ultima azione passa sempre dalle mani di Markovic che tira da oltre i 6 e 75, la palla viene sputata dal ferro. Sirena e squadre che rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 35 a 42.

E’ Williams ad aprire le danze nel secondo tempo, penetrazione e canestro da due punti a cui segue la tripla di Poeta per il -2 Cremona. La schiacciata di Gamble argina gli attacchi dei padroni di casa, ma Cournooh, altro ex di giornata. segna da tre, 43 a 44 Virtus. Belinelli finta il passaggio, entra in area e segna due punti, tap-in vincente di Williams, tripla di Markovic ma Williams schiaccia ancora una volta a rete. Poeta segna il canestro del pareggio dopo 6′ dall’inizio del terzo quarto, 49 a 49. Sorpasso ad opera di Weems, passaggio no look di Teodosic per Hunter che indisturbato schiaccia a rete il +4 bianconero. Time out chiamato dai padroni di casa, sul punteggio di 49 a 53 per le V Nere. L’asse Teo-Hunter frutta giocati e punti, la Virtus si porta così sul +9 ad 1′ e 16” dalla terza sirena. Palmi fa 2/2 ai liberi, ma la Segafredo non concede altri spazi , chiude l’area e con Weems allunga il vantaggio accumulato. La tripla di Kyle chiude il terzo quarto con le V Nere avanti con il punteggio di 51 a 61. Ultimi 10′ di gioco che si aprono con i due canestri di Hunter per il +14, Cremona accorcia le distanze, ma ancora una volta il lungo bianconero sotto i tabelloni punisce i lombardi, canestro, irregolarità e gioco da tre punti che va a buon fine. La difesa bianconera è impenetrabile, gli attacchi della Vanoli non trovano la via del canestro. al contrario la Virtus ha in Hunter, durante questo quarto, la prima punta dell’attacco bianconero. La Virtus si porta sul +15, Williams cerca di accorciare le distanze schiacciando a canestro, a 6′ dalla fine della partita, Virtus che conduce la gara sul punteggio di 57 a 70.  Ancora una volta è Hunter a trovare i tre punti per i suoi compagni, Ricci in difesa blocca l’attacco di Williams e nel contropiede successivo segna la tripla del +19. Time out Cremona. Al rientro in campo la squadra di Coach Galbiati prova a tornare in partita, piazza il break del 5 a o che obbliga le V Nere ad interrompere nuovamente il cronometro. 2′ e 31” alla fine, 66 a 80 Virtus. La partita entra nelle fasi finali, entrambe le squadre vanno in bonus, Belinelli fa 1/2, replica Mian con 1/2 dalla lunetta, Hunter segna il canestro del +15 e si entra così nell’ultimo minuto di gioco. Una tripla dell’ex Ricci vale il +19, Adams continua a far segnare Hunter, e finisce 75-88. La Virtus rimane ancora imbattuta in trasferta, nona vittoria di fila fuori dalle mura amiche per le V Nere.