Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Openjobmetis Varese/19 Ott 2019/PalaDozza

Finale Torneo di Jesolo: Dolomiti Energia Trento – Segafredo Virtus Bologna: 84 – 86

Dolomiti Energia Trento – Virtus Segafredo Bologna: 84 – 86

(Q1 24 – 21 / Q2 39 – 35 / Q3 62 – 59 / Q4 80 – 80 / OT1 84 – 86)

 

Dolomiti Energia Trento:  Kelly 10, Blackmon 23, Craft 8, Picarelli ne, Forray 0, Knox 20, Mezzanotte 7, Voltolini ne, Bolpin 3, Ladumer 2, King 11, Lechthaler
Coach: Nicola Brienza

 

Segafredo Virtus Bologna: Gaines 21, Deri ne, Pajola 2, Baldi Rossi 10, Markovic 2, Ricci 8, Peterson ne, Cournooh 10, Hunter 6, Weems 14, Nikolic, Gamble 13.
Coach: Goran Bjedov

 

Il commento di Coach Bjedov: Settimana scorsa non riuscivamo a sostenere 2 partite di fila, in questi 2 giorni abbiamo vinto 2 partite all’overtime. Stiamo aumentando l’intensità. La squadra sta crescendo, i ragazzi mi sono piaciuti. Dobbiamo ancora migliorare la difesa ma siamo sulla strada giusta. Contro Trento abbiamo fatto una buona partita, contro una squadra di livello. Continuiamo a lavorare ed allenarci. Anche in attacco dobbiamo migliorare, gli automatismi devono essere perfezionati, ma ripeto: siamo sulla strada giusta, ho avuto buone risposte dalla squadra.

La Partita. Markovic, Weems, Cournooh, Ricci e Gamble, questo il quintetto schierato da Coach Bjedov per la finale del torneo di Jesolo. Due liberi di Weems portano subito in vantaggio le Vu Nere, che vengono raggiunti dalla prima tripla della partita. Weems risponde con la sua prima tripla della serata e riporta in vantaggio i bianco neri. Nei Primi minuti del match, le squadre combattono punto a punto, ma Gamble e Weems sono tosti, e sotto canestro non perdonano quasi mai. 5 a 11 per la Segafredo. Vantaggio che non viene sfruttato dalla squadra emiliana, prima Craft e poi Blackmon accorciano le distanze, 10 a 13 per la Virtus e time out chiamato da Coach Bjedov.
Fase molto contratta della partita, giochi in attacco che non si concretizzano da entrambe le parti. Ricci trova la prima tripla della partita e gli applausi del PalaCorcano, 10 a 16, vantaggio +6 per le Vu Nere. Primi cambi della gara, dentro Gaines, Hunter e Pajola per Weems, Markovic e Gamble. Trento accorcia nuovamente, ma Cournooh, dall’angolo, trova 3 punti importanti a 2 minuti dalla fine del primo quarto. 14 a 19 Virtus. Sempre David stoppa un’azione difensiva, lancio per Gaines, che appoggia al tabellone. 17 a 21.
Knox prima e Blackmon con un tiro dall’arco portano avanti per la prima volta in questa partita la propria squadra. Le Vu Nere sono costrette a rincorrere, 22 a 21. Prima della sirena, complici 2 liberi sullo scadere di quarto, il risultato cambia nuovamente, 24 a 21 Trento. Secondo quarto che inizia con 2 punti di Baldi Rossi, ma Trento allunga con la Tripla di Bolpin. 27 a 23; Blackmon trova altri 2 punti e il vantaggio di Trento si fa più consistente, + 6. L Aquila non si ferma e raggiunge + 8. Time out necessario per riordinare le idee. Baldi Rossi riparte, e con una azione in penetrazione trova un canestro che da molale e speranze ai suoi. Gaines scappa e trova altri 2 punti, mentre Baldi Rossi si rende protagonista con un altro tiro da 3. 32 a 30 a 4 minuti dall’intervallo. L’azione del pareggio la costruisce Markovic, con un assist al bacio per Hunter. Terzo tempo del giocatore statunitense, palla schiacciata con forza in rete e difesa di Trento che rimane a guardare. Poco dopo è King a rendersi protagonista con un tiro da 3 che porta di nuovo in vantaggio i suoi al 17’. Ricci risponde alla tripla di King, e porta i suoi a -2, ad 1’ minuto dalla fine. Vu Nere che commettono fallo e subiscono il + 4 proprio sul finire del primo tempo. Sirena e risultato di 39 a 35 per l’Aquila.
Secondo tempo che inizia con lo stesso quintetto del primo quarto. Gamble trova subito 2 punti, ma Trento rimette le cose a posto trovando prima 3 punti e poi un canestro da 2. 44 a 37. Cournooh trova 2 punti, ma un fallo di Weems su Knox porta Trento a + 7, che fa 2 su 2 ai liberi. Pochi istanti dopo, Weems si costruisce da solo una bella azione di gioco, e dall’angolo concretizza. Gamble non è da meno e porta i suoi sul – 3 al 25’ della partita; 46 a 43. Weems accorcia, ma Knox dalla media distanza è quasi una sentenza. 48 a 45. Complice un fallo di Markovic, Trento allunga a + 5, mentre Mezzanotte trova altri 2 punti. 52 a 47. A 3 minuti dalla fine del primo quarto, Trento prende il largo, Knox porta il punteggio 56 a 48, strada in salita per la Segafredo. Entrano Pajola, Baldi Rossi e Gaines. Weems da 2 e Gamble con 2 liberi tengono in carreggiata i loro compagni, – 4 a 2 minuti dalla fine, ma King trova 3 punti molto pesanti. 59 a 52. Fuori Gamble dentro Hunter. Gaines fa 2 su 2 ai liberi, trova una tripla dall’angolo, e gli applausi del pubblico presente. Ancora Gaines protagonista, recupera un pallone e tutto solo appoggia al tabellone, 61 a 59, ora le Vu nere vedono il pareggio. Entra Nikolic, debutto ufficiale per il giocatore ex Udine. Fine Terzo quarto, Trento realizza 1 libero su 2 a disposizione. 62 a 59 per Trento, Vu Nere in partita. Blackmon parte subito forte e trova prima subito 3 punti. Mezzanotte trova altri 3 punti, ma Pajola intercetta un pallone, riparte, e appoggia tutto solo. 68 a 63 Trento. L’arbitro fischia un fallo che non trova d’accordo il pubblico bolognese presente sugli spalti; King fa bottino pieno dalla lunetta e porta i suoi a + 7. Partita contratta, le due squadre non riescono a concretizzare i loro giochi in attacco. La Virtus difende forte e il risultato resta inchiodato. Gamble, su assist di Markovic insacca la palla e monetizza il fallo successivo. 70 a 66 Trento al 36’. Weems trova 3 punti, e Trento incomincia a scricchiolare, un passaggio al tabellone di Trento, viene raccolto da Gaines, passaggio per Gamble che schiaccia sopra tutti. 71 a 72 e rimonta completa! Baldi Rossi trova altri 3 punti dall’angolo, ma Trento è ancora viva e risponde a sua volta con un altro tiro da 3, 75 a 74. Gamble è il grande protagonista di questa fase di gioco, dai liberi fa 2 su 2 e porta nuovamente in vantaggio i suoi. Ad un minuto dalla fine la partita si riaccende, le due squadre lottano su ogni pallone. Knox mette la tripla del 78-76 Trento a cui risponde Gaines appoggiando con una mano la palla nella retina. 78 a 78 e 26’’ ancora da giocare. Markovic gestisce l ‘ultimo pallone, Gaines riceve e forza la giocata entrando nel pitturato, trova il fallo e 2 liberi a 5’’ dalla fine. 2 su 2, l’ex canturino è freddo, non sbaglia e porta in vantaggio i suoi, 78 a 80 Virtus! Pareggio di Blackmon in acrobazia, 80 a 80. Sirena e Over time come nella semifinale giocata ieri.
Primo supplementare che inizia con Markovic e Hunter che fanno da padroni. Hunter schiaccia in rete, vantaggio Virtussino. La Segafredo difende e Trento non riesce a trovare sbocchi in attacco. Le azioni dell’Aquila non si concretizzano. Nel supplementare non si segna in sostanza quasi mai, ma Hunter rompe l’equilibrio, vince il rimbazo dopo il tiro di Weems e porta i suoi a + 4, ad un minuto dalla fine.  Gaines trova altri 2 punti, ma Trento accorcia a 30’’ dalla fine. 84 – 86 per la Segafredo. Hunter commette fallo su Rashard, che dai liberi non ne mette nemmeno una. Sirena e vittoria!