Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Virtus Roma/25 Set 2019/PalaDozza

Finale 4° Memorial Matteo Bertolazzi: Germani Basket Brescia – Virtus Segafredo Bologna: 87 – 67

Parma, 8 settembre –

Germani Basket Brescia – Virtus Segafredo Bologna: 87 – 67

(Q1 20 – 12  / Q2 41 – 28 / Q3 61 – 48 )

Germani Basket Brescia: Zerini 10, Cain 8, Naoni 2, Laquintana 11, Lansdowne 14,  Dalcò 4, Koenig 6, Guariglia 5, Italiano, Horton 15, Moss 5, Sacchetti 7
Coach: Vincenzo Esposito
Assistant Coach: Giacomo Baioni

 

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 11, Deri 1, Pajola 11, Baldi Rossi ne, Markovic 4, Ricci 6, Peterson ne, Cournooh 6, Hunter 8, Weems 14, Nikolic ne, Gamble 6
Coach: Goran Bjedov
Assistant Coach: Cristian Fedrigo

Arbitri: Vicino, Foti, Vita

 

In un Palaciti vestito a festa si è svolta la finale del 4°Memorial Matteo Bertolazzi. Dopo la prova di carattere e i 91 punti segnati contro Cantù, le Vu Nere hanno affrontato la Germani Basket Brescia, vincitrice dell’altra semifinale giocata contro Varese.

 

La Partita

Primo tempo. Il quintetto schierato in occasione della finale da Coach Bjedov è composto da Markovic, Weems, Hunter, Gaines e Ricci.
Brescia si porta subito sul 3-0, complice anche un fallo in attacco, ma i bianconeri accorciano subito dopo: Assist di Markovic e Tap in vincente di Hunter, 3 a 2. Tripla dei lombardi e le Vu nere sono costrette nuovamente a rincorrere. Sotto canestro Hunter è implacabile e porta a 4 il punteggio per i bianconeri. I primi 3 minuti vedono le 2 squadre fronteggiarsi punto a punto, Markovic non sbaglia i 2 liberi a disposizione cambiando il risultato: 7 a 6 per Brescia, e partita di nuovo in equilibrio. Zerini trova un altro tiro da 3 per la Germani, Gaines ai liberi fa 1 su 2, ma pochi secondi dopo, la Leonessa con la terza tripla in pochi minuti allunga ulteriormente il proprio vantaggio, 13 a 7.
Primo Time Out della partita chiesto da coach Bjedov.
Entra Pajola al posto di Markovic; partita molto combattuta, le squadre lottano su ogni rimbalzo.  Gaines accorcia appoggiando la palla al tabellone, 13 a 9. Lansdowne risponde pochi secondi dopo e con un rapido ribaltamento di fronte Brescia si porta a 15. Pajola risponde presente e fa 2 su 2 ai liberi, risultato che cambia ancora: 15 – 11 Brescia.
Ad un minuto dalla fine, complici alcuni falli commessi dalle Vu Nere in due azioni ravvicinate il vantaggio della formazione lombarda si fa consistente: 18 a 11. Gamble fa 1 su 2 ai liberi, ma la Germani trova altri 2 punti. Sirena e fine primo quarto.
Secondo quarto con Markovic, Deri, Cournooh, Ricci e Gamble. Entrambe le squadre mostrano una ritrovata energia, la Segafredo trova subito 2 punti in apertura con Cournooh, Sacchetti poco dopo con un’azione in penetrazione trova il fallo e fa 2 su 2 ai liberi. Azione spettacolare delle Vu Nere, l’asse Markovic – Gamble funziona alla grande, passaggio schiacciato in area, Gamble raccoglie l’invito e gonfia la retina.  20 a 17 e PalaCiti che apprezza l’azione d’alta scuola. Altro fallo fischiato alla Virtus e Cournooh accorcia nuovamente, 22 a 19. Horton però non ci sta, complice una bella azione corale, trova un canestro da 2.  Brescia è più precisa e monetizza maggiormente le azioni di attacco. Dopo 5 minuti il punteggio è di 29 a 21 per i nostri avversari. Time out necessario per fare ordine mentale e ripartire senza perdere ulteriore terreno.
Markovic regala lampi di classe e Gamble non si fa trovare impreparato, riceve l’assist, si gira, tira e retina che si gonfia, 29 a 23. La formazione bresciana è ostica e sotto canestro è dura da fermare, Horton trova un fallo, e dai liberi non sbaglia, 31 a 23, vantaggio invariato, sempre +8 per i lombardi. Sale in cattedra Koenig che si porta nell’angolo e trova prima 2 punti, e poi, nell’azione successiva ,dall’arco trova un tiro da 3: 36 – 23. Altro Time out, le Vu nere sono chiamate a reagire. A 2 minuti dalla fine il punteggio è di 38 a 24 per Brescia. Weems costruisce un bel canestro da 2, ma Brescia nel frattempo ha allungato ancora, 41 a 26. Weems, solo contro tutti, trova  altri 2 punti. Sirena e parziale di 41 a 28 per la Germani Brescia.

Secondo tempo che vede  Markovic, Cournooh, Hunter, Ricci e Weems sul parquet di gioco. Pronti, via e Brescia si porta ancora avanti. Bell’azione corale manovrate e gestita da Markovic: palla per Weems che la da a Ricci e tiro da 3 che gonfia la retina: 43 a 31. Poco dopo è Pajola ad accorciare ancora le distanze, 45 a 35. Brescia però gestisce il vantaggio e cerca di domare i bianconeri e i loro tentativi di attacco. Vu Nere costrette a spendere un fallo per fermare la ripartenza della Germani; dopo 5 minuti dall’inizio del terzo quarto, il risultato è di 49 a 35 per i lombardi
Hunter cerca di tenere in partita la Virtus,  ma Zerini con un altro tiro dall’arco allunga ulteriormente il risultato; 52 a 37. Time Out chiamato da Coach Bjedov. Pajola rientra in campo, prende il pallone, palleggio, stop e tiro: 3 punti. Altro fallo su Pajola che non sbaglia e dai liberi fa 2 su 2. 52 a 44, Pajo è scatenato, recupera un pallone a metà campo e corre tutto solo per il più facile dei Tap In. 46 a 52. Lansdowne porta a 54 i suoi, ma Gaines trova un fallo durante un’azione in penetrazione. Ad un minuto dalla fine della sirena, il risultato è 55 a 48, le Vu Nere sono in partita, lottano e non vogliono perdere di vista il loro avversario. Tuttavia, complice qualche decisione arbitrale particolarmente discussa dai tifosi Virtussini, la Germani Brescia si porta a 59 e sulla sirena Sacchetti trova altri 2 punti. Fine terzo quarto e Vu nere ancora sotto. 61 a 48 Brescia.
Ultimo quarto di partita. La finale volge al termine e le squadre devono dare tutto in questi ultimi 10 minuti del match. Brescia non vuole fermarsi, Naoni appoggia la palla al tabellone e fa 63. Laquintana poco dopo trova altri 2 punti e vantaggio che si fa minuto dopo minuto sempre più largo. Tripla di Weems, che poco dopo prende anche il rimbalzo difensivo e riparte; Kyle non vuole arrendersi, ma la Germani è squadra tosta e in difesa non lascia passare quasi nulla. A 6 minuti dalla fine della partita il risultato è di 69 a 54; -14 e tanta strada ancora da fare. Brescia gestisce, prova a scappare, ma Ricci prova a fermare tutto con un bel tiro da 3: 72 a 57. Ancora Weems, ultimo ad arrendersi, penetra in area bresciana e trova un fallo, dai liberi fa 1 su 2. Poco dopo, anche Hunter, dopo un’azione manovrata da Markovic, trova altri 2 punti.  Il play serbo e Gaines tentano il tutto per tutto, giocano con grande intensità, trovando punti e tenendo vive le speranze Virtussine. Purtroppo Guariglia trova 3 punti appena rientrato in campo dopo il time-out. E’ il colpo del K.O.
Brescia sul velluto. Finisce la partita. 87 a 67.

La Germani Brescia vince il 4°Memorial Matteo Bertolazzi.