Euroleague, 7^giornata | EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna: 59 – 64
Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs UNAHOTELS Reggio Emilia/22 Apr 2024iten

Euroleague, 7^giornata | EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna: 59 – 64

Milano, 09 novembre –

 

EA7 Emporio Armani Milano vs Virtus Segafredo Bologna: 59 -64
(Q1 23 – 12; Q2 35 – 39; Q3 41 – 53)

EA7 Emporio Armani Milano: Davies 11, Thomas 2, Mitrou-Long 13, Pangos 6, Tonut 1, Melli 9, Ricci 2, Hall 8, Baldasso 1, Alviti ne, Hines 5, Voigtmann 1. 
Coach: Messina

Virtus Segafredo Bologna: Cordinier 7, Belinelli ne, Pajola 2, Bako, Jaiteh 2, Lundberg 7, Shengelia 12, Hackett 1, Mickey 14, Weems ne, Ojeleye 4, Teodosic 15. 
Coach: Scariolo

Arbitri: DANIEL HIERREZUELO, EMIN MOGULKOC, UROS OBRKNEZEVIC.

 

E’ il derby di Eurolega quello che va in scena al Forum di Assago questa sera, Olimpia e Virtus si affrontano dopo 25 anni nella massima competizione europea per Club.

Inizio di primo quarto equilibrato, tanta energia e fisictà in campo, sotto i tabelloni si fatica a passare e le difese non lasciano tiri aperti (6-5), Lundberg e Mickey segnano non permettendo all’Olimpia di piazzare il primo break, Melli si gira e trova il +3 dopo 5′ abbondanti di gara (10-7); Ricci prova ad allungare il vantaggio ma Teodosic risponde da tre, penetrazione vincente di Shengelia che segna appoggiando al ferro, l’Olimpia adesso risponde presente con Melli e Davies che allungano a 8 le lughezze di vantaggio a 1’e 30” dalla fine (20-12). La tripla di Mitrou-Long fissa il punteggio dopo il primo quarto a 23-12. Mickey e Cordinier provano a ricucire lo svantaggio, il lungo americano fa 2/2,  Pajola si gira dalla media e insacca il  -3 per la Segafredo (24-21), nel pitturato bianconero si stringono le maglie, davanti la palla gira veloce e l’assist al bacio di Teodosic per Mickey vale il -1; Milano litiga con il ferro dalla lunetta, la tripla del play serbo vale il primo vantaggio virtussino a meno di 6′ dall’intervallo lungo. Partita belle ed equilibrata che vive di rapidi capovolgimenti, le V Nere trovano ora con Shengelia dall’arco e Lundberg che penetra in maniera vincente nel pitturato, il nuovo +7; i padroni di casa provano ad accorciare lo svantaggio, Davies e Mitrou-Long dalla lunetta riportano a -1 i loro compagni, sembra finita qui ma Teodosic pesca dal cilindro la tripla di tabella che manda le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 35 a 39. Inizio di secondo tempo molto contratto, si segna poco o nulla e dopo 5′ dalla ripresa del gioco il parziale del quarto dice 3 a 2 per i padroni di casa, il time out televisivo accompagna le squadre alle rispettive panchine con la Segafredo avanti 41 a 38. La Virtus si sblocca, in attacco gira e piazza il break che vale il +10 sulla squadra di Coach Messina, Shengelia e Cordinier trascinano i loro compagni e la difesa bianconera regge gli urti di Davies e compagni, terzo quarto che termina sul punteggio di 41 a 53 Virtus.Teodosic e ancora Mickey portano a +15 il vantaggio bianconero a 7′ dalla fine, Hall frena subito gli entusiasmi con la tripla dall’angolo, Mitrou-Long segna in penetrazione per due volte e riporta a -8 Milano a 3′ scarsi dalla fine (50-58). Cordinier fa 1/2 dalla lunetta, tripla di Hall che riporta a soli due possessi di distanza  i padroni di casa, Mickey appoggia al ferro altri due punti quando si entra negli ultimi scampoli di gioco. La Virtus