Euroleague, 29^giornata | Scariolo: “Siamo stati in partita finché c’è stata forza ed energia”
iten

Euroleague, 29^giornata | Scariolo: “Siamo stati in partita finché c’è stata forza ed energia”

Monaco, 16 marzo –

Le parole di Coach Scariolo nel post gara di Monaco ai microfoni di Euroleague:“È probabilmente la squadra più atletica della competizione e bisogna tirare bene da fuori. È difficile segnare contro di loro nel pitturato, soprattutto per una squadra come la nostra. Abbiamo avuto molti buoni tentativi, ma non c’è stata una grande precisione stasera. Difensivamente siamo andati bene, ma loro sono andati bene a rimbalzo per tutta la sera. Da questo punto di vista sono un’ottima squadra. Siamo stati in partita finché c’è stata forza ed energia. Ci abbiamo provato con tutte le nostre forze, ma alla fine eravamo piuttosto stanchi”.

 

Queste le parole del Coach in conferenza stampa a fine gara: “Congratulazioni a Monaco e a Coach Obradovic. Penso che alla fine dei 40′ abbiano meritato la vittoria. Monaco è la squadra più atletica e fisica dell’intera competizione, è stato abbastanza difficile affrontarli in entrambi i pitturati del campo, noi abbiamo selezionato i nostri tiri molto bene ma sfortunatamente non abbiamo avuto una buona percentuale di tiro da tre, abbiamo creato eccellenti occasioni che non sono andate a segno. Quando siamo entrati in area, penso che abbiamo gestito per finire nella maniera giusta, sia contro grandi saltatori che stoppatori, in difesa ci abbiamo provato ma sfortunatamente i 15 rimbalzi hanno fatto la differenza, hanno tirato meglio meglio da due, da tre e ai liberi, le palle perse e quelle rubate sono state più o meno le stesse, abbiamo fatto più assist, ma i 15 rimbalzi in più che hanno permesso i 15 possessi, soprattutto in questo team, con tanti giocatori bravi, finiscono per trovare un buon tiro ed un canestro, anche se difendi bene il primo tiro, il secondo o il terzo di solito entrano. Ma non sono scontento dell’effort messa in campo dai miei giocatori, abbiamo molti giocatori in condizioni fisiche non buone e le forze e le energie sono venute meno con il passare dei minuti, e alla fine avevamo molti giocatori stanchi, ma ci abbiamo provato e non abbiamo mollato, abbiamo trovato la nostra via per competere e una volta ancora abbiamo dimostrato di appartenere a questa competizione, anche se Monaco, lo dico ancora una volta,  rispetto a noi è di un altro livello, specialmente dal punto di vista fisico ed atletico, e meritano la posizione che occupano nel ranking, e desidero augurargli buona fortuna per il resto della competizione. Sicuramente Monaco, senza dubbio, ha molto talento, ma non voglio entrare nella situazione interna dei nostri avversari, ne ho già abbastanza delle nostre come la mancanza di Cordinier e Ojeleye, due giocatori che potrebbero provare a contrapporsi all’atletismo degli avversari, perchè sono i migliori atleti che abbiamo nella nostra squadra ma… un giocatore dentro, un altro fuori, alla fine la gara è andata e sono d’accordo con te nel dire che Monaco è piena di talento come Loyd, mio ex giocatore ai Toronto Raptors, Okobo sta disputando una grande stagione, e ci sono anche altri grandi giocatori che alzano il livello di energia come Brown, Hall, Moneke…ognuno di loro è molto atletico, lungo, vogliono raddoppiare, sono molto giovani, mettono molta pressione sui propri avversari. Hanno anche fatto canestri da fuori, è molto difficile tirare con grandi percentuali contro questa squadra in area, non abbiamo tirato male, ma neanche benissimo, saremmo potuti rimanere in partita fino alla fine. Monaco è un team atipico e difficile da comparare con altri, è probabilmente quello meno profondo non ha come le altre squadre 15,16,17 top players, ma in partita non c’è una squadra più atletica di loro, che presenti più fisicità di loro, bisogna dare loro credito, non è solo merito della loro condizione fisica, ma è merito del loro desiderio, della spinta, dello sforzo e della disponibilità di mettere tutta la fisicità al servizio della squadra. Sarà interessante perché è una via diversa, una via differente rispetto agli altri top team, hanno il loro modo di giocare a basket  e hanno dimostrato durante tutta la stagione che è un modo giusto di lavorare”