VIDEO – Djordjevic: “Con Varese onoreremo l’impegno. Io voglio vincere”

Ultima giornata di campionato. La Virtus Segafredo, regina di BCL, la affronta sapendo che il campionato di Serie A non avrà un’appendice, perché i playoff sono matematicamente irraggiungibili. Di fronte, invece, l’OpenjobMetis Varese cerca ancora certezze, e conoscerà il proprio destino dopo questi ultimi quaranta minuti. Scontro insidioso, insomma, ma coach Aleksandar Djordjevic ha chiaro il percorso, e sa quello che vuole dalla sua squadra. Anche domani, dimenticando i fasti di Anversa.

“Abbiamo parlato tanto di quello che è successo ad Anversa, in questa settimana. Tanto, forse, ma da martedì noi ci siamo subito concentrati sull’ultima partita di campionato. Mercoledì e venerdì abbiamo fatto doppio allenamento, abbiamo ripreso i nostri ritmi. Dobbiamo essere molto seri verso questo ultimo impegno, e lo saremo. Vogliamo finire il campionato con una vittoria, chiudere la stagione con un sorriso anche se la strada verso i playoff è chiusa. Onoreremo l’impegno”.

“Varese è una squadra molto tosta, difende davvero bene, non sarà un avversario facile, anche perché è in corsa per un posto ai playoff. Ma noi daremo il massimo davanti al nostro pubblico”.

“Sì, resta un po’ di rammarico ed è un peccato che sia finita la stagione. Resta il tiro di Brescia, resta la sconfitta in casa di misura, restano alcune occasioni perse. Ci sono stati degli alti e bassi, ma adesso quello che conta è voltare pagina. Mettere le basi per la Virtus che verrà, che dovrà essere sempre un passo oltre quella precedente. L’ho detto, quando sono arrivato qui: voglio onorare e rispettare il passato, ma voglio anche sfidarlo. Il compito di ogni allenatore, e di chi lavora con lui, è lasciare una squadra e una società un po’ più avanti di quando l’aveva presa, al momento di andare. Quando sarà, io voglio aver fatto qualcosa in questo senso per la Virtus”.

“Domani voglio vincere. Ho dodici uomini a disposizione, anche Pajola riprende oggi con i compagni, dopo essere stato fermo per un lieve risentimento muscolare. Gli stranieri che scenderanno in campo saranno una mia scelta. In ogni caso, chiunque dovrà dare il massimo”.

“Il mio giudizio sui miei giocatori non è cambiato di molto, dopo il successo in BCL. Ogni giorno che lavori insieme agli altri ti aiuta a creare il quadro finale, e io in questo periodo ho visto grande impegno da parte di tutti. Ho usato spesso le parole “serenità”, “unità”, “insieme”, e non è stato un caso: per me sono i fondamenti su cui si cementa un gruppo, è il mio credo di allenatore e lo sarà sempre”.

VIRTUS SEGAFREDO-OPENJOBMETIS VARESE
Domenica 12 maggio, ore 20.45, PalaDozza
Arbitri: Rossi, Weidmann, Galasso