Che emozione, la “Champions Night”

La squadra presentata tra gli applausi del tifo bianconero, il capitano Pietro Aradori uscito per ultimo dal tunnel, alzando al cielo il trofeo conquistato vincendo la Basketball Champions League. E poi un minuto di video per ricordare l’emozione di Anversa, le luci del PalaDozza che si sono abbassate e le “torce” dei cellulari accese a immortalare un attimo indimenticabile. E ancora la coreografia dei tifosi, bellissima, ad avvolgere tutta la curva Calori, e il ricordo pieno di passione di Alberto Bucci, la cui presenza aleggia ancora nel grande cielo bianconero. Sono i momenti che hanno reso unica la festa, breve e intensissima, per il ritorno della Virtus Segafredo ad alta quota nel basket europeo. Un successo che vale una stagione, e dà la carica per andare incontro al futuro.