Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Buducnost VOLI Podgorica/26 Gen 2021

7DAYS EuroCup, TOP 16, 1° giornata: Virtus Segafredo Bologna vs Cedevita Olimpija Ljubljiana: 90 – 76

Bologna, 13 gennaio –


Virtus Segafredo Bologna vs Cedevita Olimpija Ljubljana: 90 – 76

(Q1 11 – 18; Q2 46 – 34; Q3 60 – 49)

Virtus Segafredo Bologna: Abass; Alibegovic; Markovic 6; Ricci 3; Adams 6; Galli NE; Belinelli 25; Hunter 22; Weems 13; Teodosic 13; Gamble 2.
Coach: Djordjevic

Cedevita Olimpija Ljubljana: Radovic NE; Perry 22; Hopkins 10; Duscak NE; Muric 6; Blazic 25; Brown 4; Hodzic 3; Jones 1; Scuka NE; Dimec 4; Rupnik 1.
Coach: Golemac

Arbitri: Perez, Koljensic, Peerandi.

La partita.

Markovic, Teodosic, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto di partenza schierato per la prima giornata di TOP 16. Partita equilibrata, le squadre cercano di controllare il ritmo del gioco, primo vantaggio virtussino conquistato da Weems, che concretizza il gioco da tre punti, controsorpasso immediato di Perry, Dimec schiaccia e Ljubljana che si porta sul +5 dopo 3′ di gioco. Alley oop di Markovic per Hunter, che segna e accorcia le distanze; azione successiva fotocopia di queslla precedente con l’ assist di Teodosic ancora per Hunter che fissa il punteggio sul 8 a 10 per la squadra slovena. Perry e Hopkins allungano il vantaggio per il Cedevita e Coach Djordjevic chiama il time out (8 – 14). Esce Teodosic ed entra Belinelli. Marco bagna il suo esordio trovando subito due punti sfruttando lo scarico di Abass. Belinelli è protagonista pochi istanti dopo, conquista il fallo, ma dalla lunetta fa 1/3. Ultimo minuto del primo quarto che si chiude con il canestro di Blazic che fissa il punteggio sul 11 a 18 per la squadra slovena. Hopkins segna sfruttando bene il movimento del corpo sotto le plance, Hunter si porta in lunetta e fa 1/2, Teodosic scarica per Weems, tripla che gonfia la retina per il -5 della Segafredo. Momento propizio per la Virtus, Belinelli penetra nel pitturato segna e concretizza il gioco da tre punti. Ljubljana prova tenere le distanze, ma Bologna attacca e ancora una volta con Belinelli si riporta a -2. E’ una assolo di Marco, che si carica la squadra sulle spalle e con la prima tripla della sua serata riporta in vantaggio la compagine virtussina. 23 a 22 e time out chiamato dalla panchina ospite. Blazic riporta il punteggio in parità, partita vibrante con entrambe le squadre che lottano su ogni possesso. Ancora una volta Weems riporta in vantaggio la Virtus, ma è la tripla di Belinelli a far alzare in piedi i suoi compagni in panchina, tabella, retina che si gonfia e punteggio di 31 a 26 Segafredo. Teodosic entra nel pitturato e appoggia al ferro il +7. Hunter allunga il vantaggio bianconero, Cedevita che prova a chiudere il primo tempo restando a contatto dei bianconeri, ma Markovic trova due triple in rapida successione, che tagliano le gambe alla squadra ospite. Sirena e Virtus che chiude un gran secondo quarto di gioco sul punteggio di 46 a 34.

I canestri di Perry e Dimec aprono il secondo tempo, Ricci trova i tre punti dal perimetro ma il Cedevita cerca di accorciare le distanze. Teodosic riporta sul +10 i suoi compagni, Blazic trova i tre punti dall’arco, ma ancora una volta il play serbo risponde allo stesso modo, 55 a 45 il punteggio dopo quasi 5′ di gioco. Appoggio al tabellone di Gamble su assist del numero 44. Blazic fa 0/2 dalla lunetta, la Virtus tiene in difesa, conquista rimbalzi in difesa e non permette ai suoi avversari di concretizzare davanti. 57 a 47 il parziale a 2′ e 31” alla fine del terzo quarto. Fallo antisportivo di Alibegovic, ma ci pensa Adams a far tornare il buon umore con il tiro da tre punti che porta sul +12 la Virtus ad 1′ dalla fine. Hopkins fa 1/2, la preghiera di Hunter sulla sirena non entra. 60 a 49 il punteggio alla terza sirena. La Virtus non si ferma, continua ad attaccare con Hunter e Belinelli. Hunter soprattutto è protagonista nell’ultima parte di gara, in mezzo alla difesa avversaria, si fa largo e lascia partire il tiro che trova il canestro e il fallo. Giro in lunetta che chiude il gioco da tre punti. La tripla del Cedevita non lascia però tranquilli i giocatori virtussini, 71 – 60 il punteggio gioco quando Coach Djordjevic chiama il time out a meno di 6′ dalla fine. 2/2 di Teodosic, il ferro sputa il tiro di Brown, la Virtus riparte in transizione con Teodosic, passagio per Belinelli che scarica per Adams, tripla e +16 bianconero. Hopkins raccoglie il tentativo di Perry e segna, Hunter fa 2/2 dalla lunetta, l’azione successiva vede Weems segnare nel pitturato sloveno dopo un assist al bacio. Il numero 34 bianconero è costretto a lasciare il campo per somma di falli. Teodosic fa 2/2 dalla lunetta, Belinelli concretizza il gioco da tre punti quando ormai la partita volge al termine. Ottima prestazione della Segafredo, che inizia la Top 16 come meglio non poteva. 90 – 76 il punteggio finale, 11° vittoria consecutiva per la Segafredo in EuroCup che rimane l’unica squadra imbattuta della competizione.

Coach Djordjevic al termine della gara: “Vittoria molto importante. Siamo partiti con un po’ di tensione, poi siamo cresciuti quando abbiamo alzato il nostro livello difensivo. Sono soddisfatto di tre quarti, a partire dal secondo. E’ stata una gara molto fisica. Abbiamo giocato contro una squadra che è pronta a giocare a questi livelli, che è ambiziosa, con esperienza. Hanno dei grandi giocatori con qualità individuali. E’ stata una bella vittoria. Peccato che non siamo riusciti a mettere gli ultimi due tiri liberi. Abbiamo faticato un po’ dalla lunetta. Ma sono soddisfatto dello sforzo difensivo, dal secondo quarto in poi. Era importante partire bene.”

Marco Belinelli, commenta così il suo esordio: “Sicuramente è stata una bella partita, contro una squadra davvero brava e che ha giocato davvero duro. Sanno come giocare a basket. Una partita davvero fisica. Per noi era importante iniziare questa Top 16 con una vittoria e l’abbiamo fatto. Tutti hanno giocato bene e tutti hanno dato qualcosa alla squadra”.