Prossima PartitaMaccabi Rishon Lezion vs Segafredo Virtus Bologna/13 Nov 2019

6°giornata LBF, Virtus Segafredo Bologna – Limonta Basket Costa Masnaga: 67 – 73

Bologna, 9 novembre –

Virtus Segafredo Bologna – Limonta Basket Costa Masnaga: 67 – 73

(Q1 18 – 9 / Q2 25 – 29 / Q3 45 – 43)

 

Virtus Segafredo Bologna: Micovic 9, D’alie 5, Begic 11, Tassinari 11, Salvadores 14, Tava 10, Cabrini , Tartarini ne, Martines ne, Rosier ne, Williams 7, Cordisco ne
Coach: Giroldi

 

Limonta Basket Costa Masnaga: Allevi , Villa 2, Rulli 23, Balossi 7, Baldelli 18, Spinelli 5, Frost 8, Allievi, Pavel 5, Frustaci, Davis 5
Coach: Seletti

Arbitri: Perocco, Morassutti, Catellaneta

Primo tempo. Prima dell’inizio della partita viene osservato un minuto di silenzio in memoria di Gianfranco Civolani e Romano Bertocchi. Salvadores, D’Alie, Tassinari, Williams, Begic è il quintetto iniziale scelto da Coach Giroldi per la seconda gara casalinga di questo campionato. La Virtus si porta subito in vantaggio con Begic, ma Frost e poi Pavel creano subito il primo svantaggio per la Virtus, 2 – 5 Masnaga; Williams riporta in corsa le sue compagne, trovando 2 punti e portando la Virtus sul – 1. Partita combattuta, in cui le squadre si fronteggiano punto a punto, con rapidi stravolgimenti di fronte. Ancora Willimas risponde al canestro di Baldelli, mentre D’Alie riporta in vantaggio la Virtus e Salvadores trova il vantaggio del +3. Micovic, subentrata dalla panchina, si rende subito protagonista trovando punti preziosi e portando il vantaggio virtussino a +6. 15 – 9. Ancora Micovic che prende la posizione e chiude il primo quarto con la seconda tripla in pochi minuti. Sirena e Segafredo che termina questi primi 10’sul punteggio di 18 – 9. Il secondo quarto si apre con il canestro di Tava che allunga ulteriormente il vantaggio bianconero. Costa Masnaga però è viva e nel giro di 2 minuti, prima con Baldelli e poi con Rulli, si riducono lo svantaggio, riportandosi a -4, 21 a 17 il parziale al 14′ del primo tempo. Costa Masnaga pressa e lotta su ogni possesso,prima trova il pareggio con Rulli e poi si porta in vantaggio con Baldelli. Vantaggio che dura un amen, perchè Begic appoggia al tabellone la palla del 23 – 23 . Nuovo vantaggio Costa Masnaga grazie ai tiri liberi di Rulli e Spinelli, Segafredo costretta a recuperare lo svantaggio di -4, quando manca 1’alla fine del primo tempo. Micovic entra nel pitturato e viene fermata con le cattive dalla difesa lombarda, dalla lunetta fa 1/2. Spinelli riceve il pallone a metà campo, entra in area e tutta sola trova il canestro del 24 a 29. Salvadores, nell’azione successiva trova l’irregolarità, ma dai liberi fa 1 su 2. Sirena e fine primo tempo, 25 a 29 Costa Masnaga.

Secondo tempo. Masnaga riparte forte, Rulli allunga il vantaggio bianco rosso, Tava e Salvadores provano a rimettere in carreggiata le Vu Nere, ma la Limonta dopo 3′ minuti dall’inizio del secondo tempo si porta sul +10. D’Alie prova a scuotere le sue compagne con la bomba dall’arco, Tava trova il canestro del 33 – 40, mentre Tassinari dai liberi fa 2 su 2, svantaggio dimezzato (-5) e Segafredo che si rimette in partita. Williams prima vince il rimbalzo difensivo e poi si libera dell’avversario in area, palleggio, stop, tiro e retina che si gonfia, 37 a 40, break di 7 -0 per la squadra di Coach Giroldi. Tassinari trova il pareggio con uno splendido tiro da 3 punti in posizione molto angolata, 40 a 40. Tava manda le Vu nere in estasi con una tripla che fa scattare in piedi il pubblico presente al Paladozza, Segafredo in vantaggio, 43 a 40 al 28’del secondo tempo. Davis lavora bene il pallone in area, assist in post basso per Pavel che sotto canestro riporta a -1 la Limonta, prima della sirena Micovic commette fallo su Spinelli, che dai liberi fa 1/2, partita di nuovo in parità a 24” dalla fine del terzo quarto. Ma il terzo quarto non è ancora finito, perchè Begic spalle a canestro difende la posizione, si gira e appoggia al tabellone la palla del 45 a 43. Fine terzo quarto e Vu Nere in vantaggio. Grande prova di carattere per Tassinari e compagne. Ultimo atto di partita che si apre sempre con le Vu Nere in attacco, Tava fa 1/2 ai liberi, la difesa ora è compatta, e Masnaga fatica ad entrare in area e a concretizzare i giochi in attacco. Begic sotto canestro fa valere i suoi  centimetri, ma dalla lunetta non è altrettanto precisa, 48 – 46 al minuto 34′ di una bella partita. Rulli porta in parità le biancorosse, ma il nostro capitano, trova 3 punti che rimettono subito la Segafredo in vantaggio sul +3; sempre Tassinari, grande protagonista di questo ultimo quarto, trova punti preziosi dalla lunetta, andando a segno in entrambi le occasioni: 53 a 51 per la Virtus. Di nuovo pareggio Masnaga, ma Salvadores non ci sta, trova il fallo, e dai liberi non sbaglia, di nuovo Segafrdo in vantaggio. Partita che ora è combattuta, le squadre lottano punto a punto; il match non trova un vero padrone. Salvadores semina i suoi avversari, entra in area e in no-look passa la palla a Begic, che trova il pareggio. Masnaga si riporta avanti con il punteggio. 58 – 62 il punteggio a 2’minuti dalla fine. Ora la partita si accende, Tassinari trova punti preziosi, Salvadores riporta le Vu Nere sul -1, ma Baldelli trova il canestro del +3, 65 a 68, Salvadores trova il 67 a 69 a 21” dalla fine. Masnaga gioca con il cronometro, Micovic commette l’irregolarità su Baldelli, che dalla lunetta fa 2/2. A 4” viene fischiato fallo tecnico per invasione ai danni di Masnaga, Salvadores però non concretizza il tiro libero a disposizione. Finisce 67 a 73.
Virtus Segafredo sconfitta da Costa Masnaga.