Prossima PartitaSegafredo Virtus Bologna vs Virtus Roma/25 Set 2019/PalaDozza

4°Memorial Bertolazzi: Pallacanestro Cantù – Virtus Segafredo: 56 – 91

Parma, 7 settembre

Acqua San Bernardo Cantù-Segafredo Virtus Bologna 56-91

(14-20, 33-49, 40-74)

ACQUA SAN BERNARDO CANTU’: Di Giuliomaria, Collins 3, Procida 5, La Torre 1, Haynes 2, Wilson 5, Burnell 17, Barapape’, Simioni 7, Rodriguez 9, Pecchia 7. All. Pancotto

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA: Gaines 19, Deri 2, Pajola 5, Baldi Rossi 8, Markovic 3, Ricci 10, Peterson 2, Cournooh 5, Hunter 17, Weems 11, Nikolic ne, Gamble 9. All. Bjedov
Arbitri: Vicino, Bettini, Terranova

PARMA – La Virtus Segafredo supera nettamente l’Acqua San Bernardo Cantù e domani affronterà la Germani Brescia nella finale del Memorial Matteo Bertolazzi. 91-56 il punteggio finale in favore della formazione di Bjedov che mostra solidità e aggressività in difesa. Quattro i giocatori bianconeri in doppia cifra alla sirena finale e Gaines top scorer della semifinale con 19 punti.
Rompe il ghiaccio Weems con una schiacciata sulla linea di fondo. Le Vu Nere sono solide in difese e nell’altra metà campo muovono bene la palla trovando prima un gioco da tre punti con Gamble e poi una schiacciata dello stesso numero 45. Dall’altra parte Cantù non segna con Pancotto costretto al time out sul layup di baldi Rossi che vale il 9-0 dopo quattro minuti. Due liberi di Pecchia valgono i primi due punti per la formazione lombarda poi la Segafredo scappa via fino alla doppia cifra di vantaggio sul 14-4 grazie ai canestri Hunter e Pajola. Rodriguez chiude dall’arco un parziale di 0-8 che riportano i canturini a -2 sul 14-12 a due minuti dalla prima sirena. Nel finale di quarto due canestri di Hunter regalano il +6 ai bianconeri al primo mini intervallo.
Avvio di secondo quarto di marca canturina con Pecchia che trova il -1 dalla lunetta sul 22-21, la replica virtussina è immediata con Baldi Rossi e Hunter che rimettono cinque punti tra le due squadre. Haynes e Collins confezionano il sorpasso sul 26-27 dopo giri di lancette e arriva il primo time out della serata di Bjedov. La Segafredo ritrova aggressività in difesa e la via del canestro con Ricci nel pitturato e Markovic da dietro l’arco. I lombardi non segnano più, la tripla di Ricci e il layup di Weems valgono il +9 sul 36-27 e Pancotto chiama un minuto di sospensione. La Virtus è solida in difesa e trasforma i recuperi difensivi in canestri con Weems e Hunter arrivando al massimo vantaggio sul 47-30 con due minuti ancora da giocare nel secondo quarto. La tripla di Wilson e due liberi di Baldi Rossi fissano il 47-33 della sirena di metà gara.
La seconda metà di gara inizia con ritmi più alti e una Virtus Segafredo ancora solida ed aggressiva in difesa. Hunter e Weems si fanno notare in entrambe le metà campo con palle recuperate, stoppate e canestri che portano le Vu Nere oltre i venti punti di vantaggio sul 60-39 dopo quattro minuti di gioco. La Segafredo trova con continuità il canestro con Hunter, Cournooh e Ricci con il vantaggio bianconero che aumenta con il passare dei minuti fino al +30 sul 70-40. La difesa della Virtus non concede più nulla ai canturini con un canestro di Deri e due liberi di Gaines che fissano il 74-40 della terza sirena.
Gli ultimi dieci minuti di gioco si aprono con un parziale di 8-0 per le Vu Nere firmato da Gaines e Gamble. Un canestro in avvicinamento di Burnell rompe un lungo digiuno offensivo per Cantù. L’ex Gaines segna a ripetizione portando la Virtus Segafredo fino al 87-45 di metà quarto. Ultimi cinque minuti con Peterson e Cournooh a segno per le Vu Nere, mentre Burnell segna con continuità fissando il 91-56 finale.