Prossima PartitaHappy Casa Brindisi vs Segafredo Virtus Bologna/11 Apr 2020/PalaPentassuglia

2° giornata EuroCup Top 16, Virtus Segafredo Bologna – Darussafaka Tekfen: 83 – 72

Bologna, 15 gennaio –

Virtus Segafredo Bologna – Darussafaka Tekfen: 83 – 72

(Q1 20 – 14/ Q2 47 – 33/ Q3 59 – 52)

 

Virtus Segafredo Bologna:Gaines, Pajola, Baldi Rossi 8, Markovic 7, Ricci 6, Delia, Cournooh 8, Hunter 9, Weems 11, Nikolic NE, Teodosic 19, Gamble 15
Coach: Djordjevic

Darussafaka Tekfen:Ozmizrak 5, Agva, Browne 7, Demir, Hamilton 8, Veyseloglu 2, Ozdemiroglu 5, Lamb 16, Jones 3, Sav NE, Guler 13, Colson 13
Coach: Ernak

Arbitri: Boltauzer, Obrnknezevic, Lavrukhin.

 

Il primo tempo. Teodosic, Markovic, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto di partenza schierato da Coach Djordjevic per questa seconda giornata di Top 16 di EuroCup. Gamble apre le marcature, Ricci trova la prima tripla della serata, Markovic entra nel pitturato e segna appoggiando con la mano destra la palla al tabellone. Partenza fulminea della Segafredo che si porta sul 7 a 2 dopo pochi minuti dalla palla a due. La difesa bianconera non concede spazi, mentre in attacco la Virtus è concreta, Gamble sotto canestro non perdona e sfrutta gli assist dei compagni. Parziale di 11 a 2 dopo 5’ minuti di partita. cambio tra le file bianconere, fuori il numero 45 e dentro Hunter, Weems trova altri 2 punti e il Darussafaka prova a tornare in partita sparando da tre, ma non riesce a centrare il canestro. Fuori Ricci, dentro il capitano Baldi Rossi, Hunter segna, si appende al canestro e Coach Ernak è costretto a chiamare il primo time out della serata. Fa il suo ingresso in campo Cournooh, la difesa della Virtus è feroce, Teodosic per Baldi Rossi che mette il pallone nel pitturato per Vince: 17 a 4. Lamb trova la bomba dall’arco, Cournooh, dal lato opposto, segna e concretizza il gioco da 3 sfruttando il libero a disposizione. I turchi provano a rientrare in partita sfruttando la loro stazza fisica sotto canestro ed aggiustando la mira al tiro, ma è la Virtus a dettare il ritmo del gioco e a vincere i rimbalzi in difesa. Prima sirena e primi 10 minuti che scivolano via sul punteggio di 20 a 14 per le V Nere. Secondo quarto che si apre con il Darussafaka che segna, Cournooh risponde con altri 2 punti e recapitando a Baldi Rossi la palla del +8 Segafredo. Gli ospiti attaccano e Ozmizrak trova altri 3 punti. Time out chiamato da Coach Djordjevic. Guler va in lunetta e fa 2/2, Baldi Rossi non è da meno e concretizza i due bonus ai liberi; Colson trova il canestro sfruttando lo spazio nel pitturato. La Virtus attacca e viene fermata spesso irregolarmente dalla difesa turca, questa volta è Teodosic che fa un giro in lunetta, mettendo tutti e 3 i liberi a disposizione. Ricci porta sul +9 i suoi compagni al 14’ di gioco, Darussafaka segna ma Weems rispedisce gli avversari sotto di 12 punti trovando prima la bomba dall’arco e poi il canestro del 37 a 25 Virtus. Time out chiamato dalla squadra ospite. Guler segna, Lamb pure, gli attacchi della Virtus non si concretizzano e il parziale di 4 a 0 per il Darussafaka fa si che il Coach Virtussino chiami a sua volta il time out. Altri 3 punti di Lamb, Markovic risponde penetrando nel pitturato e appoggiando la palla al ferro. La Virtus finisce il secondo quarto attaccando e allungando il vantaggio fino alla fine della seconda sirena. Squadre a riposo sul punteggio di 47 a 33 Virtus.

Il secondo tempo. Dopo la pausa, il Darussafaka prova a metterla sulla bagarre e a difendere duro. La Virtus però parte bene in questa seconda fase, Hunter schiaccia su assist di Markovic il canestro del +12, 54 a 43 al 26’ di gioco. Guler accorcia lo svantaggio facendo 2/2 ai liberi. Teodosic risponde entrando in area e mettendo a segno altri 2 punti. Pochi istanti dopo è ancora il numero 44 a seminare il panico nella difesa turca, fallo e bonus in lunetta entrambi concretizzati. La difesa virtussina regge l’urto della squadra turca, il vantaggio di +12 permette  alle V nere di gestire il ritmo del gioco, mentre il Darussafaka non riesce mai a completare i parziali utili a rientrare in gioco. Solo dai liberi riesce ad accorciare lo svantaggio, e a sfruttare la stazza di Colson sotto le plance. Sirena e terzo quarto che va in archivio sul punteggio di 59 a 52. Ultimo atto di partita che si apre con la tripla di Baldi Rossi: finta, difensore che salta a vuoto e retina che si gonfia; Markovic mette altri 2 punti, Gamble sfrutta la potenza sotto canestro che madre natura gli ha donato e la Segafredo mette a segno il break del 7 a 2 che obbliga Coach Ernak a chiamare immediatamente il time out. Weems, con un passaggio perfetto, trova in area Gamble, che non deve fare altro che segnare e portare i suoi compagni sul + 14 quando mancano 5’51’’ alla fine. Partita interrotta a lungo per un accenno di rissa tra Markovic e Brown.  La terna arbitrale decide di mandare anzi tempo i due giocatori negli spogliatoi. Antisportivo e tecnico a Brown, doppio tecnico a Markovic che reagisce e tira la palla contro al tavolo: vengono espulsi entrambi. La partita viene spezzata dal fischio arbitrale, che spesso e volentieri non trova quasi mai d’accordo il pubblico del PalaDozza. La tripla che accorcia lo svantaggio turco a -8 costringe Coach Djordjevic a chiamare un altro time out. Cournooh vince un rimbalzo offensivo in mezzo ad una selva di mani segna e concretizza il gioco da 3 punti. 73 a 62 Virtus quando mancano 4’ alla fine. Teodosic viene fermato con le cattive e dalla lunetta fa 2/2, allungando ancora il vantaggio bianconero e portandolo a + 13. Si lotta fino all’ultimo secondo: finale 83-72, con libero finale di Ricci.

Risultati

Squadra123T
Segafredo Virtus Bologna20475983
Durussafaka Tekfen Istambul14335272