Prossima PartitaVanoli Basket Cremona vs Segafredo Virtus Bologna/8 Dic 2019/PalaRadi

11°giornata LBA, Virtus Segafredo Bologna – Acqua S.Bernardo Cantù: 89 – 70

Bologna, 1 dicembre –

Virtus Segafredo Bologna – Acqua S. Bernardo Cantù: 89 – 70

(Q1 21 – 21 / Q2 41 – 36 / Q3 69 – 49 )

Virtus Segafredo Bologna: Gaines 3, Deri 2, Pajola 5, Baldi Rossi 5, Markovic 10, Ricci 2, Cournooh 6, Hunter 13, Weems 15, Nikolic, Teodosic 15, Gamble 13
Coach: Djordjevic

Acqua S. Bernardo Cantù: Young 11, Collins 6, Procida ne, Clark 17, La Torre 3, Hayes 10, Wilson 11, Burnell 10, Baparapè ne, Simioni, Yancarlos, Pecchia 2
Coach: Pancotto

Arbitri: Rossi, Balduini, Vita

 

Il primo tempo. Markovic, Cournooh, Weems, Ricci e Gamble è il quintetto scelto da Coach Djordjevic per questa seconda partita alla Virtus Segafredo Arena. Cournooh parte forte e nel giro di pochi secondi punisce per due volte la squadra brianzolina; Weems entra in area e appoggia al ferro il canestro del 6 a 3 bianconero. Burnell trova la bomba che porta a – 1, nell’azione successiva trova l’antisportivo, dai liberi fa 1 /2 e porta in parità i suoi compagni. Cantù attacca e prende il largo sempre con Burnell e poi con il primo canestro della partita di Hayes, 6 a 11 per gli ospiti e V Nere a -5. Esce Markovic ed entra Teodosic, nel frattempo Cantù beneficia di 2 tiri dalla lunetta; Cournooh trova nel pitturato Gamble, che schiaccia di forza in rete, sempre Julian vince il rimbalzo in difesa, palla per Teodosic che alza la parabola per Weems, palla che entra in rete e pubblico della Segafredo Arena può finalmente cantare per le Vu Nere. Chiude la rimonta Gaines, trovando dall’arco la prima bomba della sua partita, 15 a 15. Cantù non molla e si riporta nuovamente avanti colpendo la Virtus dall’arco, mentre in attacco non sempre la mole di lavoro bianconera viene concretizzata. Hunter schiaccia in rete in contropiede la palla del 19 – 21. Ultimi 2’’ di primo quarto che vede Frank Gaines portarsi in lunetta, ma la guardia americana fa 0/2, sul rimbalzo si getta il capitano che vince il possesso e insacca la palla del pareggio, 21 a 21. Sirena e primo quarto che va in archivio.
Baldi Rossi inizia come aveva finito, trovando punti importanti per la Segafredo, dall’arco il capitano delle Vu Nere trova 3 punti e il vantaggio virtussino. Pajola trova i primi punti dalla partita, Dalla lunetta il numero 6 è glaciale e fa 2/2. Parziale di 5-0 per le Vu Nere, che ora possono gestire il vantaggio. Teodosic trova il canestro del 28 a 23. Prima del time-out chiamato da Coach Djordjevic, Cantù trova il canestro del -2; Hunter rientra sul terreno di gioco, e mantiene a debita distanza la squadra di Pancotto. Markovic entra di forza nel pitturato, tiene la posizione e segna, Teodosic non è da meno; al 15’ la Segafredo conduce per 34 a 26. Teodosic telecomanda un passaggio per il suo connazionale, che penetra in area e porta sul + 10 i suoi compagni. La Segafredo Arena applaude la bellissima giocata. Cantù rientra in partita con Wilson e Young, parziale di 6 a 0 che costringe Coach Djordjevic a chiamare il time out. Ricci e Weems allontanano il pericolo di una eventuale rimonta, Wilson non è d’accordo e dall’arco trova il canestro del 40 a 36 Segafredo. Hunter dai liberi fa 1/2, Cantù riparte per l’ultima azione, ma non concretizza, la Virtus recupera il pallone, lungo lancio per Teodosic, che si gira e insacca un canestro quasi impossibile. Il canestro non viene convalidato dalla terna arbitrale, trovando il disappunto del pubblico di casa. Primo tempo che va in archivio sul punteggio di 41 a 36.

Il secondo tempo. Dopo l’intervallo si scatena Gamble: nel bene, con tre canesti in fila, e nel male, con un tecnico preso per proteste. La Virtus si infiamma e prende definitivamente il largo: tripla Teodosic, contropiede di Weems e +11 (57-46). Poi c’è un notevole recupero di Teodosic, con contropiede e assist dietro la schiena per Pajola. Ancora Pajola dai liberi segna 1/2, Weems regala giocate d’alta scuola, Teodosic lancia Hunter sotto canestre che non deve fare altro che appoggiare con una mano al ferro, azione salutata con una grandissima ovazione da tutto il pubblico presente. Ancora parabola di Teodosic per Hunter che chiude definitivamente il terzo quarto con il punteggio di 69 a 49. Ultimo atto di partita che si apre con Pajola, Weems, Tedosic, Baldi Rossi e Hunter; Cantù segna con Pecchia, Hunter risponde subito presente grazie all’assist di Teodosic. Cantù non ci tiene a fare il ruolo della comparsa, anche se il risultato non pare essere messo in discussione, la squadra di Coach Pancotto mette a segno un parziale di 8 a 0. Ci pensa Teodosic a trova 3 punti e ad interrompere l’azione di attacco prolungata della squadra brianzolina. Hunter, dopo l’ennesimo assist di Teodosic, schiaccia il pallone del 76 a 59. Cantù però apre il gioco e trova dai tiri da 3 un alleato fidato, recupera 6 punti di svantaggio e si porta a – 11 dalle Vu Nere. Markovic apre il passaggio per Cournooh, che penetra in area e con una mano appoggia al ferro il vantaggio del +13. La partita arriva alla sua conclusione e in coda c’è spazio pure per il giovane Lorenzo Deri, che si porta in lunetta e fa 2/2; si chiude così una bellissima serata di sport. La Virtus porta a casa la decima vittoria di fila in campionato, una bellissima partita per un pubblico eccezionale che ha risposto ancora una volta presente e ha vissuto una bella serata alla Virtus Segafredo Arena.

 

Risultati

Squadra123T
Segafredo Virtus Bologna21416989
Acqua S. Bernardo Cantù21364970