A Bologna l’Old Star Game: il Derby riaccende la memoria

17/03/2017

Un Derby “Old Star” per rivivere i fasti e le emozioni degli anni d'oro di Basket City. Ma soprattutto un gustoso antipasto dell'attesissimo derby di ritorno tra Fortitudo Kontatto e Virtus Segafredo.
L'appuntamento da non perdere sarà giovedì 6 aprile alle 20,30 al PalaDozza, dove andrà in scena la seconda edizione dell'”Old Star Game”, evento promosso dalla Fondazione Operation Smile Italia Onlus, presieduta da Santo Versace e impegnata nell'assistenza e nella cura di giovani e bambini affetti labiopalatoschisi e da altre malformazioni del volto, ed organizzato dall’agenzia We For You Events&Communication di Ale Nava con il patrocinio del Comune di Bologna, della FIP e delle società Virtus e Fortitudo.
Dopo il successo della prima edizione, andata in scena il 10 gennaio 2016 a Reggio Calabria per celebrare i 50 anni della Viola Basket, è stata scelta la città di Bologna per ospitare la tappa di quest'anno di un evento itinerante e dall'alto contenuto etico.

Per infiammare gli animi dei tifosi sugli spalti e per aiutare la Fondazione Operation Simile Italia Onlus, a cui sarà devoluto l'incasso della gara, torneranno a sfidarsi i campioni di ieri di Virtus e Fortitudo: sono oltre quaranta i grandi personaggi che hanno fatto la storia di Basket City e che si riuniranno eccezionalmente per l'”Old Star Game”.

Sulla panchina bianconera siederanno due miti della Virtus: Alberto Bucci, che ne è oggi presidente, e che da allenatore l’ha portata a conquistare tre scudetti, compreso quello della storica Stella nel 1984, seguito da quelli del 1994 e del 1995, oltre che due Coppe Italia e una Supercoppa Italiana. Accanto a lui Dan Peterson, portato dall’avvocato Gigi Porelli a metà degli anni Settanta, vincitore dello scudetto 1976 e della Coppa Italia 1974.
Potranno contare su una formazione stellare: saranno in campo Roberto Brunamonti, Gus Binelli, Flavio Carera, Claudio Coldebella, Paolo Moretti, “Picchio” Abbio, Zoran Savic, Alessandro Frosini, Giampiero Savio, Marco Tirel, Davide Bonora, Claudio Crippa, Fabrizio Ambrassa, “Rasho” Nesterovic e Hugo Sconochini.
Sulla sponda fortitudina, altri nomi che hanno fatto la storia della Città dei Canestri: Carlton Myers, Gianluca Basile, Teo Alibegovic, Vincenzo Esposito, David Rivers, Gregor Fucka, Corrado Fumagalli, Nino Pellacani, Claudio Pilutti, Dan Gay, Andrea Dalla Mora, Franco Ferroni, Massimo Ruggeri, Stefano “Bip” Vidili, Max Aldi, Roberto Casoli, Stefano Attruia, Davide Lamma, Jack Galanda, “Sandrino” De Pol. A guidarli Charlie Recalcati, che ha vinto il primo storico scudetto dell’Aquila, nel 2000.
Assicurata la presenza anche di altre icone di Basket City come Gigi Serafini, Renato Albonico, Loris Benelli, Pietro Generali, Massimo Antonelli, Marco Bonamico, Santi Puglisi, Lino Bruni, Mauro Di Vincenzo, Franz Arrigoni e Marco Calamai.

“Bologna è da sempre Basket City” afferma l’Assessore allo sport del Comune di Bologna, Matteo Lepore, “e la disponibilità di Virtus e Fortitudo nel sostenere questo evento ne sono la migliore testimonianza. Sono convinto che i bolognesi, e i tifosi del basket in generale, non faranno mancare la loro presenza ad un evento che avrà un alto contenuto spettacolare ed emotivo oltre ad una finalità benefica. Per questo il Comune di Bologna ringrazia gli organizzatori di questa iniziativa ed è lieto di sostenerla”.

“Siamo felici che il progetto Old Star Game abbia quest’anno rinnovato il sostegno ad Operation Smile”, commenta Santo Versace, Presidente della Fondazione Operation Smile Italia Onlus”, ed ancora più lieti che la città che ospiterà l’evento sia Bologna. L’obiettivo di questa manifestazione è sostenere la nostra attività attraverso la raccolta fondi che verrà fatta. Confidiamo nella grande generosità dei bolognesi. Nell’anno passato i nostri medici hanno operato 12.000 bambini affetti da una malformazione al volto, ma tanti sono ancora i piccoli che aspettano l’arrivo dei volontari di Operation Smile. Abbiamo tutti il dovere di fare qualcosa e di garantire un'assistenza sanitaria adeguata e tempestiva a tutti i bambini che nel mondo nascono malformati e non hanno accesso a cure chirurgiche sicure ed efficaci. Operation Smile si impegna per questo ormai da 35 anni in cui ha cambiato la vita ad oltre 240.000 persone”.

“L'idea di scegliere Bologna come sede della seconda edizione dell'”Old Star Game” è nata la scorsa estate” spiega Ale Nava, ideatore e organizzatore dell'evento, “con il ritorno del Derby di Basket City dopo otto anni. Credo che rivedere in campo tanti protagonisti che hanno scritto la storia di una partita che, da sempre, catalizza l'interesse di tutto il movimento cestistico sia il sogno di tutti i tifosi e appassionati. Abbiamo studiato un allestimento scenografico ad hoc e momenti di intrattenimento con cheerleaders, il team acrobatico Dunk Italy, il Museo Nazionale del Basket in Tour di Antonello Cobianchi più tante sorprese che sveleremo nelle prossime settimane, in attesa della partita che sarà un vero e proprio antipasto del derby di ritorno tra Fortitudo e Virtus. Un grazie a Spalding, sponsor tecnico dell'evento. Le divise celebrative delle due squadre e il pallone di gioco saranno messi all'asta alla fine della partita”.

La prevendita per l'”Old Star Game” continua sul circuito VivaTicket oltre che al Virtus Point e al Fortitudo Point. Per incentivare l'afflusso di pubblico i biglietti saranno venduti a prezzi popolari: da 5 euro a 20 euro per il parterre Old Star. Prevista una riduzione per i gruppi (minimo 20 persone). L'incasso della serata sarà interamente devoluto alla Fondazione Operation Smile.

Qui il link per la prevendita: http://www.vivaticket.it/index.php?nvpg[sell]&cmd=tabellaPrezzi&pcode=61...

Rubrica: